Condizioni sul Monte Bianco 22 marzo

Bollettino tratto da La Chamoniarde

22 marzo 2019
Di seguito il bollettino delle condizioni delle vie alpinistiche nel massiccio del Monte Bianco tratto dal sito La Chamoniarde.

L’attività in montagna (essenzialmente lo scialpinismo) è ripresa grazie alla meteo favorevole. Tutte le classiche scialpinistiche sono tracciate e in buone condizioni. L’innevamento è generalmente buono dalla media montagna a circa 3500 m. Più in alto e sulle grandi pareti nord è tutto ancora molto secco.

Bacino del Tour: salita al Col des Autannes e discesa su Trient ok. Tracciato il Col du Passon e buone condizioni in discesa su Le Tour. Il Ref. Albert 1er apre nel weekend.
Bacino d’Argentière: buone le scialpinistiche classiche compresa l’Aiguille d’Argentière per il Milieu. In condizioni anche l’Y. Tutta un’altra questione sul lato nord del bacino, dove domina il ghiaccio vivo. Perfino la NE delle Courtes non è frequentata al momento. Nessun movimento sulle Droites e sulla nord delle Courtes. Nessuno nemmeno al Couturier dove, durante l’alta pressione di febbraio, alcune cordate avevano avuto qualche difficoltà per superare un crepaccio nell’uscita sulla calotta. Questo problema non si pone scegliendo l’uscita diretta (classica), però occorre tenere presente che quest’anno la conformazione dei seracchi della calotta è tale da renderli minacciosi.
Mer de Glace: discesa ancora perfetta fino alla capanna dei Mottets, ad eccezione di un piccolo passaggio su ghiaccio verso la fine. Si scende ancora fino a Chamonix con un paio di togli-metti e 15’ a piedi. Buone condizioni anche sulle classiche Brèche Puiseux, Couloir du Capucin, Épaule du Tacul e Col du Tacul.
Settore dell’Aiguille du Midi: Arête à Laurence e Cresta dei Cosmiques tracciate, sconsigliata per il momento la traversata delle Pointes Lachenal perché molto ghiacciata. Alcune cordate anche su Vent du Dragon e Goulotte Chéré. Le altre goulottes nell’area del Glacier du Géant sono molto secche e quindi più dure del normale.
Sulla parete nord dell’Aiguille du Midi è stata ritracciata la Mallory-Porter, già super frequentata in febbraio prima delle perturbazioni. L'uscita è ancora su ghiaccio vivo.
Settore Helbronner: anche qui tutte le classiche in condizioni, compresa la discesa della Brenva.
Settori meridionali del massiccio: aperti da mercoledì i rifugi dei Conscrits e di Trè la Tête. Si portano gli sci 30/45’ lungo gli avvicinamenti. Come sempre, prudenza e rispetto degli orari sul passaggio del Mauvais Pas. Già tracciati Mont Tondu e Dômes de Miage.

Aiguilles Rouges: buone condizioni su tutte le scialpinistiche classiche.

Il bollettino completo e in lingua originale si trova sul sito de La Chamoniarde.

740x195 climbtokyo

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875