Dopo 46 anni la ovest del Changabang

Matthew Scholes, Kim Ladiges e Daniel Joll si aggiudicano la prima ripetizione

13 maggio 2022
Dopo 46 anni dalla prima ascensione la ovest del Changabang (6864 m, India) è stata finalmente ripetuta.

Matthew Scholes, Daniel Joll (Nuova Zelanda) e Kim Ladiges (Australia), membri dello New Zealand Alpine Team, si sono aggiudicati la prima ripetizione di questa impressionante via di roccia aperta dai britannici Peter Boardman e Joe Tasker nel 1976.

Boardman e Tasker scalarono la parete di 1600 metri in 25 giorni, incontrando difficoltà fino a VI/A2 e misto nella sezione superiore. Un’impresa davvero notevole per l’epoca e per una cordata di soli due componenti.

Scholes, Joll e Ladiges hanno ripetuto la via in sette giorni e mezzo e sono scesi in un giorno e mezzo calandosi in doppia (abalakov e soste su roccia) lungo la via di salita. Il percorso da loro seguito coincide in gran parte con quello originale di Boardman e Tasker (sono stati rinvenuti alcuni vecchi chiodi). Nella parte superiore della parete il trio ha preferito scalare su ghiaccio e misto, quando le condizioni lo permettevano, piuttosto che ripetere i passaggi originali più “forzati” in artificiale, adattandosi al terreno e all’evoluzione dei materiali e delle tecniche.

Il Changabang ha una storia alpinistica piuttosto recente. Si tratta infatti di una montagna difficile su tutti i versanti. La prima ascensione è stata realizzata nel 1974 da una spedizione indo-britannica guidata da Chris Bonington e dal colonnello Balwant Sandhu. Tra le salite più notevoli, oltre a quella di Boardman e Tasker, si ricordano la diretta in parete sud tracciata da Wojciech Kurtyka, Krzysztof Żurek, Alex McIntyre e John Porter in otto giorni di scalata nel 1978 (VI/A3); la prima ascensione della parete nord, nel 1997, per Andy Cave, Brendan Murphy, Mick Fowler, Steve Sustad; la difficile The Lightening Route (VII/A4 WI4) in parete nord, aperta nel 1998 da un team di quattro russi (Andrei Volkov, Andrei Mariev, Ivan Dusharin e Pavel Chabaline) con l'americano Carlos Buhler. L’ascensione più recente, prima di quella del trio del New Zealand Alpine Team, è stata realizzata nel 2018 dai francesi Sébastien Moatti, Sébastien Ratel e Léo Billon lungo la parete nord.

 

MR. Fonti New Zealand Alpine Team, www.dreamwanderlust.com (interessante intervista con tutti i dettagli dell'ascensione del New Zealand Alpine Team).

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875