Inesauribile Brenta

Nuova via sulle Dolomiti di Brenta

23 marzo 2016

All'inizio di gennaio Roberto Parolari e Alessio Avallone hanno individuato e percorso Inesauribile Brenta, una nuova linea di ghiaccio e misto in Val Brenta Alta, nelle Dolomiti di Brenta (Trentino Alto Adige). Gli stessi sono anche autori della recente Post Dipendenti alla parete NNE di cima Tosa (23 dicembre 2015).

 

Dolomiti di Brenta, Alpi Retiche meridionali (Trentino-Alto Adige)
Valle di Brenta Alta - versante nord
Inesauribile Brenta
Roberto Parolari, Alessio Avallone, 6 gennaio 2016
95 m. WI 5, M7-, III

 

Materiale: viti da ghiaccio, serie di friends (fino alla misura 2 BD), nuts, cordini, due mezze corde da 60 m ( sufficiente anche una corda singola da 60 m).

 

Accesso: da S.Antonio di Mavignola (TN) prendere la carrozzabile per Val di Brenta e, seguendo le indicazioni per l'omonima valle, salire in auto fin dove possibile in funzione dell'innevamento. La strada è sempre aperta e pulita fino alla casa per ferie "Pra' de la Casa", mentre a partire dal bivio per la Val d'Agola sulla carrozzabile per la Val di Brenta (sbarra) vige il divieto di transito.

Percorrere tutto il fondo della Val di Brenta Bassa fino alla casetta di legno della teleferica del Rif. Brentei. Oltrepassare un ponticello e raggiungere le Scale di Brenta. Per ripidi gradini e poi per bosco superare il primo dislivello fino a sbucare alla base di una ripida valletta cosparsa di mughi. Percorrerla per intero e, poco prima della fine, deviare a sx per entrare in un bosco pianeggiante. Siamo ora in Val di Brenta Alta: proseguire al suo centro fino ad arrivare a Malga di Brenta Alta 1.666 m (2 ore). Dalla malga proseguire quasi fino alla fine della piana, notando sulla dx, in cima a una valletta, dei grossi candeloni sospesi. Risalire tutta la valletta fino a una facile colata iniziale della via, sulla sinistra, che in caso di neve abbondante potrebbe essere coperta (1 ora).

 

Relazione:

L1: per facili roccette iniziali, poi ghiaccio, puntare alla base del primo salto verticale. La sosta (1 fix con moschettone di calata) si trova 3 m a sx della colata. 55-60°, 35 m;

L2: candela delicata e staccata, protetta da 3 fix sulla destra della stessa. Sosta su 2 fix con anello di calata. Ghiaccio a 90°, poi a 75°, 3 fix, 30 m;

L3: superare un breve salto verticale di ghiaccio, traversare qualche metro a sx su cengia fino a un diedro fessura. Protezione a fix lontani, integrabili con nut e friend. Durante l'apertura questo tiro è stato salito senza piccozze incontrando difficoltà di VI su roccia. Nella successiva ripetizione è stato superato interamente in dry tooling. Sosta su 2 fix con anello di calata. Ghiaccio a 90°, poi diedro fessura (VI o M7-), 4 fix, 30 m.

 

Discesa: in doppia sulla via, soste attrezzate con fix e anello di calata.

Banner mammut up climbing 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875