La spedizione del Bahrein in cima al Manaslu

Prima ascensione di un Ottomila nepalese per la stagione autunnale 2020

15 ottobre 2020
Alcuni membri della spedizione commerciale del Bahrein, accompagnati da numerosi Sherpa, sono arrivati oggi in cima al Manaslu.

Si tratta della prima ascensione di un Ottomila nepalese per la stagione autunnale 2020. Una stagione resa anomala dall’epidemia di COVID-19 e dalle seguenti restrizioni, che hanno reso deserta gran parte delle cime himalayane.

La spedizione del Bahrein, uno dei rari gruppi internazionali impegnati sulle montagne nepalesi e l’unica a ottenere un permesso per il Manaslu, è stata organizzata per lo sceicco Nasser Bin Hamad Al Khalifa, figlio del re del Bahrain. Nasser è una figura piuttosto controversa: appassionato di triathlon e ciclismo, ricopre varie cariche legate allo sport nel suo Paese. Su di lui però gravano severe accuse di violazione dei diritti umani e tortura contro gli attivisti democratici durante le proteste della Primavera Araba (2011).

A guidare in vetta questi personaggi “regali” c’è una vera e propria élite di Sherpa fortissimi: Mingma Sherpa (14 Ottomila), Chhang Dawa Sherpa (14 Ottomila), Tashi Lakpa Sherpa (il primo a scalare l’Everest senza ossigeno), Kami Rita Sherpa (24 volte sull’Everest), Sanu Sherpa (14 Ottomila).

Fonte: wspinanie.pl.

Zenit 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875