La Vuelta de los Condores, 5.11 A2 700m

Nuova via in una Patagonia poco frequentata

27 gennaio 2014 I canadesi Marc-Andre Leclerc e Paul McSorley, insieme agli americani Will Stanhope e Matthew Van Biene hanno aperto una nuova via in una remota zona della Patagonia del nord, in una zona dove difficilmente si recano gli alpinisti. L’avvicinamento avventuroso ha richiesto l’attraversamento di molti corsi d’acqua, tratti di rafting e a cavallo nonché l’uso del machete per farsi strada tra zone di foresta fitta e non battuta. La destinazione era il Cerro Mariposa, un maestoso monolite che si eleva dalle acque dell’omonimo lago. McSorley, Stanhope ed in parte Querner avevano già esperienza della zona, avendo salito nel 2009 una serie di cime nella vicina Piritas Valley che presentavano avvicinamenti simili a quanto trovato spingendosi verso il Mariposa. La qualità della roccia non era delle migliori riporta Stanhope. La Vuelta de los Condores segue infatti le zone più sicure della parete, quelle meno soggette a scariche di sassi che da queste parti sono particolarmente frequenti. Il nome di questa via di 5.11 massimo ed A2 per 700 metri di sviluppo, viene dai condor che hanno fatto compagnia al team di alpinisti durante il giorno di salita. Dopo un bivacco in cima e la discesa al campo base, sono ritornati alla civiltà discendendo il Rio Turbio. fonte climbing.com
Banner c annuario2020

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875