Oh Eun Sun si difende dalle accuse

Ieri a Kathmandu

04 maggio 2010       Oh Eun Sun, la coreana  - prima donna della storia - a completare la salita di tutti i 14 ottomila lo scorso 27 aprile, ma sospettata dalla sua diretta rivale Edurne Pasaban, di aver "imbrogliato" circa l'effettivo raggiungimento della cima del Kanchenjunga, ha rilasciato ieri lunedi 3 maggio alcune dichiarazioni in sua difesa all'agenzia AFP. "Sono veramente triste che si sia arrivati a questo" ha detto una Oh Eun Sun visibilmente stanca e provata nella capitale nepalese Kathmandu.   "Sono in possesso di un video girato dal Servizio televisivo coreano con cui posso provare la mia salita del maggio 2009 al Kanchenjunga," ha detto ancora Miss Oh.   "Secondo la Pasaban, alcuni sherpa le hanno riferito che io non ho raggiunto la cima del Kanchenjunga. Ma i nomi degli sherpa non sono stati menzionati. Perché?"   "Dalla vetta dell'Annapurna, mi sentivo come se il mondo fosse ai miei piedi. Adesso sono stanca di scalare, voglio solo riposare a casa per alcuni anni".   Una foto fornita dalla Oh, scattata sul Kanchenjunga, la raffigura  in piedi su una roccia nuda, mentre quelle scattate dal team della spagnola Pasaban, negli stessi giorni, mostrano la cima interamente coperta da neve.   Elizabeth Hawley, l’americana di 86 anni residente a Kathmandu che “certifica” le ascensioni himalayane e che è una indiscussa autorità nel campo, ha dichiarato ad AFP che Oh sarà accreditata per la sua salita al Kanchenjunga, ma che questa sarà indicata come "disputed" ovvero "contestata".    "Ho incontrato oggi Oh Eun-Sun, che dice di avere un filmato che può dimostrare il suo raggiungimento della cima del Kanchenjunga. Mi invierà anche alcune foto" ha detto la Hawley.   "Il suo racconto è stato completamente diverso da quello della Pasaban è così davvero non so chi abbia ragione."   Quanto alle critiche mosse al suo team dagli spagnoli per non aver aiutato Tolo Calafat,  Miss Oh ha dichiarato: "Eravamo affamati ed esausti durante la discesa. Avremmo voluto prestare aiuto, ma abbiamo dovuto renderci conto dei nostri limiti."   ms   Source: AFP France24
Banner c annuario2020

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875