Patagonia interrompe rapporti con fornitore

Video disumano mostra la realtà di un allevamento

22 settembre 2015

Un fatto che dovrebbe svegliare le coscienze di tutti noi appassionati e farci comprendere meglio quelle che sono le dinamiche del mercato che ruota attorno al mondo montagna/arrampicata.

La nota marca Patagonia ha infatti di recente bloccato i rapporti commerciali con uno dei suoi fornitori di lana, la Ovis21, argentina, a causa del trattamento che tale azienda ha riservato ai propri animali. Un video diffuso dal sito peta.org infatti, mostra che gli allevatori impegnati nella produzione di lana maltrattavano, mutilavano, castravano gli animali da vivi, seguendo le stesse procedure di tosatura in modo brutale, lacerando profondamente gli animali fino a farli sanguinare.

Con un comunicato sul proprio sito, Patagonia annuncia la sospensione delle forniture di lana da Ovis21 con la quale riconosce i rapporti di lavoro in essere da anni. Patagonia inoltre dichiara che non era a conoscenza delle pratiche adottate da Ovis21 e anche che il sito che ha diffuso il video non crede nell’utilizzo di animali per scopi umani e, pur rispettando questa posizione, crede che possa diventare facilmente bersaglio dell’attivismo di tale sito. Patagonia si dichiara  inoltre impegnata da anni nel diffondere pratiche di benessere degli animali utilizzati per i propri prodotti ma anche che procedure come la castrazione o il taglio della coda sono necessari per controllare la popolazione di animali e la loro igiene; il punto fondamentale è come sono condotti. Patagonia respinge con forza la crudeltà come mezzo per ottenere la lana ma anche che continuerà a produrre tale prodotti per le loro caratteristiche uniche. 

Oltre a Patagonia, Ovis21 ha rifornito altri marchi importanti come Stella McCartney (anch’essa ha interrotto l’importazione di lana), Alexander McQueen, Balenciaga, Bottega Veneta, Brioni, Christopher Kane, Gucci, Volcom e Saint Laurent.

Attenzione: il video contiene immagini brutali e violente che posso impressionare anche le persone più distaccate. Per minori e persone sensibili ne sconsigliamo la visione.

Vedi anche www.outsideonline.com  

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875