Piolet D’Or 2010 ex aequo a Kazaki e Americani

Vincitori: Urubko - Dedechko e Brown - Dempster – Normand

11 aprile 2010   Le migliori imprese alpinistiche del 2009, premiate ex aequo con il Piolet D’Or sono la nuova via sul Cho Oyu (8201m - Nepal) tracciata dagli alpinisti kazaki Denis Urubko e Boris Dedeshko e la prima ascensione della parete nord dello Xuelian Feng Ovest (6422m - Cina) portata a termine dagli americani Jed Brown, Kyle Dempster e dallo scozzese Bruce Normand.   La cerimonia e la consegna del prestigioso riconoscimento si è svolta ieri 10 aprile a Chamonix. La giuria era presieduta dallo sloveno Andrej Stremfelj, già vincitore del primo 'Piolet d'Or' nel 1991, coadiuvato dagli alpinisti Jordi Corominas (Spagna), Robert Schauer (Austria), Kei Taniguchi (Giappone) e dai giornalisti Lindsay Griffin (Gran Bretagna) e Anna Piunova (Russia).     Su una rosa di 52 salite ne erano state selezionate 5: la prima ascensione del pilastro centrale del Chang Himal, 6.750m. (Nepal), dei britannici Nick Bullock e Andy Houseman; la prima scalata del Gongga Peak 6.134m. (Cina) dei russi Mikhail Mikhailov e Alexander Ruchkin, già vincitori del Piolet d’or russo. Un nuovo itinerario sulla Nord del Peak Pobeda 7.439m. (Kirghizstan) dei russi Vitaly Gorelik e Gleb Sokolov e ovviamente le due vincitrici.    ms   Fonte:up-climbing        
C 11

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875