Steve House: volo di 25m in Canada

Varie fratture ma situazione non grave

02 aprile 2010   L'alpinista americano Steve House è precipitato per 25 metri durante un'ascensione sul versante Nord del Mount Temple in Canada, mentre scalava con Bruce Miller, più o meno a metà della via Greenwood/Locke. Nella caduta ha sbattuto contro una cengia; è stato recuperato in elicottero e trasportato all'ospedale Foothills di Calgary Parecchie le fratture ( 5 costole, tra cui due in più punti, due al bacino, e  varie alle vertebre), ma "dal lungo elenco"  - per dirla con Steve House che ha commentato l'incidente su Facebook - "la situazione sembra più grave di quanto non sia veramente",  perchè le fratture sono composte e non ci sarà bisogno di interventi chirurgici. Steve House stava progettando per l'estate 2010 una nuova via sul versante occidentale K2, attraverso il Sickle Couloir, già  tentata due volte dal polacco Wojciech (Voytek) Kurtyka. fonte: Mountainprojects ms
C 11

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875