A 11 anni dall'apertura, due ravvicinate ripetizioni de El Ojo Critico a Ordesa

Madoz/Mendia e James Pearson sulle orme del team Otegi/Bereziartu

11 luglio 2018
Nel 2007, la rinomata coppia formata da Josune Bereziartu e Rikar Otegi aprì El Ojo Critico a Ordesa, una dura e selettiva via con difficoltà fino all’8a e caratterizzata da una arrampicata mentalmente impegnativa.

Da allora più nessuno l’ha provata per 11 anni salvo poi vedere due ravvicinate ripetizioni, la prima da parte di Iker Madoz e Unai Mendia il 24 giugno e poi quella dell’asso inglese James Pearson il 7 luglio. “Anche se sono molto contento per questa salita” ha detto Pearson, “la celebrazione più importante e per Josune e Rijar che hanno aperto questa meravigliosa via e mi levo il cappello davanti a Unai Mendia e Iker Madoz per la prima ripetizione.”

Quanto alla via, James ha le idee chiare. “Se avessi saputo in anticipo quello che mi aspettava forse ci avrei ripensato. L’arrampicata è terrificante, in molti tratti la roccia assolutamente verticale e senza protezioni."  Di cosa si sta parlando? La relazione vuole difficoltà di 6b+, 8a, 7a/a+, 6c, 6c, 6c+, 7a+/b, 6b + più un’uscita sul facile per 400 metri di via.

“Abbiamo voluto anche piantare alberi per compensare l’immissione di CO2 che la nostra ripetizione ha richiesto. Io e Caro volevamo sensibilizzare le persone sulla questione ambientale ma anche sull’idea che la nostra vita scorre troppo velocemente e spesso lontana dalle cose reale, che preferiamo cercare su Google, allontanandoci così dalla capacità di annoiarci e di perderci."

news desnivel

 

Banner mammut up climbing 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875