Alessandro Zeni sale DonnaFugata sulla Torre Trieste

Avventure dolomitica sulla via di Hainz e Schäli

30 giugno 2019

Alessandro Zeni sale Donnafugata, maestosa e severa via sulla parete sud della Torre Trieste, Dolomiti.

Salita in ambiente severo per Alessandro Zeni, come ripetiamo da alcuni mesi orai impegnato a tempo pieno nella scalata su roccia e lontano (per ora) dalle gare. Sulla magnifica Torre Trieste infatti, Zeni ha ripetuto Donnafugata, via aperta da Christoph Hainz e Roger Schäli nel 2004 e quindi liberata nel 2007 da Mauro “Bubu” Bole accompagnato da Gabriele Gorobey. La via sale per 750 metri con un percorso straordinariamente dritto ed incontra difficoltà fino all’8a. Zeni sperava nell’on sight della via, cosa non riuscita ma che comunque gli ha regalato una forte emozione e non ha levato nulla al sapore della scalata.

"Grande avventura sulla torre Trieste assieme all'amico Andrea Cattarossi. Non avevo mai fatto una big wall e devo dire che come prima esperienza è stata più che positiva. Il nostro obbiettivo era quello di salire tutti i 900 metri della torre lungo la via più difficile ossia "Donna fugata" (8a max; 7a obb.). Avevo l'ambizione di salire tutti i 25 tiri della via in libera, al primo tentativo e in giornata. Per poter fare questo sapevamo che avremmo dovuto scalare veloci e leggeri ed essere entrambi molto motivati. Così la mattina alle 5 e 20 siamo partiti.

Purtroppo dopo aver fatto i primi 15 tiri e essere riuscito a scalare il tiro chiave di 8a a vista, dopo 500 metri di parete, le energie mi hanno totalmente abbandonato cadendo sul successivo tiro di 7a+. Da lì in avanti eravamo entrambi davvero molto stanchi e con un sole che picchiava forte l'unico obbiettivo è stato semplicemente quello di raggiungere la cima e uscire in giornata. Dopo 12 ore e 48 minuti siamo in cima, stanchi ma felici più che mai e in altre 4 ore, dopo un’infinità di doppie, siamo di ritorno alla macchina.

Che dire, nonostante non sia riuscito a salire la via a vista, è stata comunque una bellissima nuova esperienza, ho imparato molto e ho capito i miei limiti e su cosa lavorare per poter fare meglio in futuro su grandi pareti come questa. Non lo considero un fallimento, anzi è stata una giornata davvero indimenticabile, passata assieme a una grande persona e amico. Quindi un grazie sincero e i miei complimenti al mitico Catta, un compagno di cordata davvero motivato e pieno di energie!"

news alessandro fb page

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875