Incidente mortale per Nolan Smythe in Messico

Caduta fatale su El Gigante per il taglio della corda

08 marzo 2020
Il climber americano Nolan Smythe è morto a causa di una caduta fatale in Messico.

Abile scalatore e base jumper, Nolan Smythe è morto a causa di una disgraziata caduta su Logical Progression, El Gigante, in Messico. A quanto si apprendere, mentre stava scalando, Nolan è rimasto vittima di un volo che ha tagliato la sua corda facendolo precipitare.

“Il 6 marzo scorso” scrive Sasha DiGiulian, “un membro del nostro team che stava scalando con Aaron Livingstin su El Gigante, in Messico, è morto a causa di un terribile, imprevedibile incidente. Nolan Smythe era sulla 14esima lunghezza delle 28 totali quando una cengia sulla quale si trovava, si è spezzata. Durante la caduta, la corda si è tranciata contro la roccia è Nolan è precipitato per 1500 piedi (circa 450 metri).

A novembre dello scorso anno, in Messico perse la vita anche Brad Gobright in zona El Pontrero Chico.

news gripped.com

Banner c mascherine vs

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875