Ines Papert sale la difficile Scaramouche

Fu il primo 8a delle Alpi ed una via di rado ripetuta

19 settembre 2016

La fortissima scalatrice tedesca Ines Papert ha ripetuto con Matthias Reiter Scaramouche, test sulle Alpi di Alex e Thomas Huber sull’Hoher Göll nel Berchtesgaden, una via della quale si sente parlare poco vista la difficoltà complessiva di questo impressionante testpiece della premiata coppia teutonica nell’anno 1989.

8a, 7c, 7b+, 6b, 7c+/8a, 7b+, 7a, 7b+ la sequenza di difficoltà delle 8 lunghezze, il tutto per 300 metri di arrampicata sempre esigente. Un grado non estremo si potrebbe pensare ma questo era stato il primo 8a delle Alpi e nel complesso una delle vie più esigenti dell’intera catena alpina.

Ines aveva tentato la salita già parecchi mesi fa ma il maltempo ci aveva messo lo zampino impedendole la salita. Nel complesso ha comunque speso più di 10 giorni per la rotpunk e questo la dice lunga sulla complessità della via. Il “grado Huber” non vuole solo dire difficoltà anche lunghi tratti sportetti. Una delle difficoltà della Papart infatti sono stati anche i run-out, fin dalla prima lunghezza.

E non è cosa da poco intimorire la Papert.

Scaramouche, Hoher Göll, Berchtesgaden, Germania
8a max, 8L, 300m
FA: Alex e Thomas Huber, 1989

Up climbing quiz banner 2

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875