Ying Yang, 400 m, 8b

Relazione della nuova via di Silvan Schüpbach, Matteo Della Bordella e Yannick Glatthard sul Wellhorn

20 ottobre 2020
Silvan Schüpbach, Matteo Della Bordella e Yannick Glatthard hanno completato una nuova via sulla parete nord del Wellhorn, nelle Alpi Bernesi (Svizzera).

Lo specialista di quest’area è Silvan Schüpbach che, tra il 2014 e il 2017 e con diversi compagni, vi ha già aperto “Adrenlinchiubi” (7c, 250 m) e “Röck u Zöpf” (7c, 230 m). Entrambe si svolgono sul pilastro strapiombante che si trova presso il limite destro della parete.

Nel 2013, insieme a Matteo Della Bordella, Schüpbach ha iniziato ad aprire un itinerario a sinistra del pilastro, in piena parete nord. L’apertura è stata conclusa dallo stesso Schüpbach con Yannick Glatthard durante l’estate 2020.

Il 25 agosto 2020 Schüpbach torna di nuovo sul Wellhorn per la prima libera della nuova via, battezzata “Ying Yang”, questa volta con Della Bordella.

Ma la storia di questa via non finisce qui. Il giorno successivo alla salita dei due compagni, anche Yannick Glatthard tenta la libera, accompagnato da un team di fotografi e registi pronti a documentare l’impresa. Ma Glatthard fa brutto volo sul tiro chiave, uscendone illeso quasi per miracolo e subito ritentando, con successo, di passare. Il volo è immortalato in un film (vedere qui sopra) diventato celebre anche per l’importante messaggio che ribadisce: meglio scalare con il casco!

 

Gruppo del Wetterhorn, Alpi Bernesi (Svizzera)
Wellhorn, 3191 m, parete N
Ying Yang
Silvan Schüpbach, Matteo Della Bordella, Yannick Glatthard, 2013-2020. Prima libera: S. Schüpbach, M. Della Bordella, 25 agosto 2020
400 m, 8b (7c obbl.)
 

Materiale. Classico da roccia, una serie completa di friends (dai micro al n. 3 BD). Le soste sono attrezzate a spit, i tiri sono protetti per lo più a spit tranne i più facili. 

Accesso. Da Meiringen salire a Rosenlaui e proseguire lungo la strada per ca. 1 km fino a un parcheggio in uno spiazzo sulla sinistra a quota 1430 m. Salire alla Scheenenbielalp su sentiero, continuare per traccia in direzione dello Scheenenbielhubel fino a 1900 m ca. di quota. Piegare allora a S per praterie e ghiaioni in direzione della parete. L’attacco della via si trova a monte di una vasta lastronata rocciosa a debole pendenza e a sinistra del pilastro dove corrono le vie “Adrenlinchiubi” e “Röck u Zöpf”. 2 h 15’ dal parcheggio.

Relazione. L1: 4a, 30 m; L2: 7a, 45 m; L3: 7a, 35 m; L4: 7a, 35 m; L5: 6b, 50 m; L6: 6c, 30 m; L7: 8b, 50 m; L8: 6b, 25 m; L9: 5a, 30 m; L10: 6a, 40 m; L11: 5a, 30 m. Vedere anche la foto con tracciato tra le immagini pubblicate sopra.

Discesa. In doppia lungo la via.

Versante sud  banneragg.

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875