Patagonia: Exocet 1^ solitaria - Up-Climbing

Patagonia: Exocet 1^ solitaria

 
 
L’americano Colin Haley è arrivato a El Chalten, mentre i Catores  Adam Holzknecht e Hubert Moroder scendevano dal Cerro Torre e quando la meteo stava cambiando.   
 
Ne ha approfittato per fare una bella camminata fino al campo Giapponese, la fortuna lo ha assistito e poco dopo  sono uscite altre due giornate splendide (vedi foto) che gli hanno permesso di portare a termine la prima solitaria della via Exocet  al Cerro Standhardt (500m, WI5, 5.9. Jim Bridwell, Greg e Jay Smith 1988).
 
Partito prestissimo sabato 27 novembre dal bivacco, ha raggiunto la cima dopo 12 ore autoassicurandosi sui tiri più delicati della goulotte superiore. Nel 1994, la guida austriaca Tommy Bonapace percorreva in solo Exocet, ma era costretto alla ritirata dalla sommità del camino ghiacciato, ad un passo dalla cima, a causa di una tempesta.
 
Haley è ormai un habitué della Patagonia e a soli 26 anni ha un curriculum alpinistico impressionante. Sicuramente la sua più importante realizzazione è stata la Cerro Torre Traverse cioè la scalata in un sol colpo delle tre cime principali del gruppo del Torre (Cerro Standhardt, Torre Egger e Cerro Torre), riuscita all’americano in cordata con Rolando Garibotti nel 2008; da solo è anche riuscito sulla Supercanaleta al Fitz Roy, sulla via  argentina alla Mermoz, sulla via Amy alla   Guillaumet e sulla  Whillans alla Poincenot.
 
 
Fonte e Foto: blog di Colin Haley

Condividi: