Tom Randall ripete "Laughing Arthur" E8 - Up-Climbing

Tom Randall ripete “Laughing Arthur” E8

 
Di Tom Randall ci siamo spesso occupati su Upclimbing: quest’estate l’inglese ha trascorso insieme a Adam Bailes, Andy Asquith e Pete Whittaker un mese Chamonix, Annot e la Valle dell’Orco, portando a casa ripetizioni di prestigio e nuove aperture, l’estate scorsa era riuscito nella redpoint di Greenspit in Valle dell’Orco.
Il video riprende la prima salita di One Infinity 8B+, che collega l’originale All Elements a un’atletica traversata sul bordo: si tratta probabilmente di uno dei problemi boulder di fessura su tetto più difficili del mondo.
 
In questi giorni inoltre Randall, insieme a Bob Hickish, ha ripetuto dopo 22 anni dall’apertura le prime due lunghezze di "Laughing Arthur", E8, una via salita in artificiale negli anni 70, liberata  in stile trad nel dicembre del 1988 da Pete Oxley  e considerata una delle più difficili del Sud-Ovest della Gran Bretagna, con un secondo tiro considerato circa di 8a in termini di arrampicata sportiva.
 

Bob Hickish e Tom Randall (insieme a Andy Long) hanno chiodato il primo e secondo tiro della via, tracciando però in modo leggermente diverso il primo, reso pericoloso secondo loro a causa di massi instabili. Per la stessa ragione hanno deciso di non avventurarsi sul terzo tiro.
 
La via di Pete Oxley resta di fatto irripetuta – ha detto Tom Randall – vediamo se adesso che è un po’ meno scoraggiante, qualcuno vorrà raccogliere la sfida.."
 
Fonte UKC
 

 

Condividi: