INDIVIDUAL RACE SUL GHIACCIAIO DEL PRESENA - Up-Climbing

INDIVIDUAL RACE SUL GHIACCIAIO DEL PRESENA

I vincitori della prima prova individuale di Coppa del Mondo WÜRTH MODYF ISMF 2022/23

Il Ghiacciaio del Presena ha ospitato ieri, domenica 18 dicembre la prima individual race della Coppa del Mondo scialpinismo WÜRTH MODYF ISMF per la stagione 2022/23.

La gara individuale è stata il secondo appuntamento della tappa di Coppa del Mondo scialpinismo a Ponte di Legno-Tonale. In programma per gli atleti neve fresca, tante salite e altrettante discese. Anche prima della partenza era chiaro che, oltre alle prestazioni, sarebbe stata importante anche l’efficienza nei cambi d’assetto.

Al posto della pioggia e dell’umidità che hanno caratterizzato la prova sprint di venerdì, durante la gara di ieri c’erano cielo sereno, assenza di vento e temperatura leggermente sotto lo zero. L’area di partenza era gremita. In totale 108 concorrenti provenienti da 18 paesi e tre continenti in entrambe le categorie hanno preso parte alla gara di domenica.

La regina delle gare individuali e una delle migliori atlete di tutti i tempi, Axelle Gachet-Mollaret, si è affermata ancora una volta. Ha puntato alla gloria fin dall’inizio e si è lasciata alle spalle l’intero campo. Ieri è stata la nona vittoria individuale consecutiva per Gachet-Mollaret. “Sono soddisfatta della mia gara di oggi. Da davanti avevo un’ottima posizione per gestire la gara. Anche se sono stata un po’ delusa dal percorso, a causa della quantità di manovre, è un ottimo inizio per l’inverno. Si spera che possa solo migliorare”, ha detto la francese, campionessa mondiale ed europea in carica nella gara individuale.

Dietro di lei ci sono stati due avvincenti lotte tra compagne. Innanzitutto quella tra le nostre Giulia Murada e Alba de Silvestro per il secondo posto. La più giovane delle due, Murada, alla fine ha conquistato il secondo posto ed è stata contenta della gara al traguardo. Ha detto che le piacciono le gare con salite e discese più brevi. De Silvestro ha tagliato il traguardo al terzo posto.

Il secondo duello è stato tra le francesi Emily Harrop e Célia Perillat-Pessey. La vincitrice dello sprint di venerdì, Perillat-Pessey, è riuscita a battere la sua connazionale e ha ottenuto il suo miglior risultato in carriera nell’individuale, al 4° posto, seguita da Harrop al 5° posto. La gara femminile ha soddisfatto tutte le aspettative, con atlete provenienti da cinque diverse nazioni nella Top 10.

Podio femminile. Foto ISMF Media

 

La prova maschile è iniziata alle 11:45, con un percorso insidioso che ha lasciato campo aperto ai favoriti.

Lo svizzero Rémi Bonnet ha stabilito il ritmo nella prima salita. Poi le cose sono cambiate e sembrava che il francese Thibault Anselmet si stesse lentamente allontanando dai rivali. Bonnet, Anselmet e Davide Magnini hanno formato un gruppo di testa nel secondo giro del percorso, il resto del gruppo non è riuscito a seguirli.

Magnini poi ha accelerato il ritmo e con lui è rimasto solo Bonnet. Ma nell’ultima parte della gara, l’atleta svizzero ha dimostrato di avere sufficienti riserve d’energia per vincere la sua seconda Coppa del Mondo Individuale.

“Nella prima salita ho spinto per dimostrare agli altri che sono in ottima forma. Dopo questo gioco mentale è iniziata la vera battaglia. Alla fine si è trattato solo di me e Davide. La differenza fondamentale l’ho fatta nell’ultima salita, ed è bastato”, ha detto Bonnet subito dopo il traguardo. Il suo obiettivo principale per questa stagione è vincere una doppietta ai Mondiali in Spagna.

Magnini si è aggiudicato la medaglia d’argento, mentre Thibault Anselmet è arrivato 3° portandosi in testa alla classifica generale della Coppa del Mondo. Ha sostituito il velocista specialista Arno Lietha in testa, con l’italiano Nicolò Ernesto Canclini terzo assoluto.

Podio maschile. Foto ISMF Media

 

La prossima tappa della WÜRTH MODYF ISMF World Cup è prevista per l’11-14 gennaio in Svizzera. Le discipline saranno tre: vertical, sprint e individual.

Ulteriori informazioni, classifiche complete: www.ismf-ski.org.

In copertina: Rémi Bonnet (sinistra) e Davide Magnini. Foto ISMF Media

MR. Informazioni e immagini ISMF Media

Condividi: