Ancora 8C per Roberts e Graham! - Up-Climbing

Ancora 8C per Roberts e Graham!

Nonostante l’innalzarsi delle temperature, in Ticino continuano le salite estreme, tra ripetizioni e first ascent!

 
In questi primi giorni di primavera, dalla Valle Bavona torna a farsi sentire Dave Graham, ormai da diversi mesi in Svizzera con la moglie Alizée Dufraisse. Dopo le prime esplorazioni di questa valle nei primi anni 2000 e le prime kingline che portano proprio la sua firma, lo statunitense si è dedicato alla ripetizioni delle molte altre linee estreme che sono nate negli ultimi anni. Tra queste troviamo Primitivo: una lunga linea di 8C liberata da Jimmy Webb nel 2019 e immediatamente gettonata dai moltissimi altri top climber di passaggio da Ticino. Dal suo profilo IG, Dave ne annuncia la ripetizione, descrivendo nei dettagli il processo e il metodo che l’hanno portato, senza non poche difficoltà, a conquistarsi questo ennesimo risultato di alto livello. Ricordiamo che Graham ha 40 anni e da oltre 20 è sulla cresta dell’onda, sia nel boulder che in falesia…e nulla fa presagire che abbia intenzione di fermarsi!

Chi invece è ancora agli inizi e già mostra un livello extraterrestre è il britannico Aidan Roberts, anche lui giunto da qualche settimana in Ticino. Dopo aver liberato una partenza sit a The Kingdom e ripetuto la neonata Forgotten Gem a Chironico, entrambe 8C, eccolo di nuovo lasciare la firma con una first ascent ora interamente nuova: sempre sullo stesso masso di The Kingdom e Vecchio Leone, Aidan libera Everything the Light Touches, un’intensissima sequenza su microtacche come lui ama, e che valuta 8C.

Interessante anche quanto racconta nel suo post IG: giunto in Svizzera con l’idea di ripetere alcune tra le innumerevoli linee estreme per cui mezzo mondo viene qui, Roberts è rimasto colpito da quanti possibili progetti ancora da liberare sono disponibili, e questo l’ha ispirato a tal punto da scombussolare i suoi piani originari, lasciandoli perdere per seguire il proprio istinto… e Everything the Light Touches ne è un primo frutto! Sicuramente una dimostrazione di grande carattere e di una forte creatività, nel cercare un’espressione originale e non massificata nella propria pratica di boulderista.

Albertaccia

Fonte: Instagram

Condividi: