CLIMBER ALL'ASSALTO DEL 9A BLOC! - Up-Climbing

CLIMBER ALL’ASSALTO DEL 9A BLOC!

Dalla Finlandia a Las Vegas, i top climber mondiali lottano per la prima ripetizione dei blocchi più duri del globo.

Will Bosi, Toru Nakajima, Shawn Raboutou, Elias Iagnemma, Stefano Ghisolfi… Tutti uniti per un solo obiettivo, la prima ripetizione di Burden of Dreams a Lappnor, il primo 9A del boulder siglato da Nalle Hukkataival nell’ottobre 2016.

Per Nakajima in realtà il viaggio è già terminato: per lui è stata addirittura la quarta trasferta in Finlandia, primo al mondo a viaggiare nel paese nordico per confrontarsi con questa linea.

Per Bosi invece i tentativi durano da qualche giorno e migliorano gradualmente, immortalati dalle dirette Instagram, una delle novità “tecnologiche” probabilmente destinate a diventare un must dell’arrampicata del prossimo futuro. L’altra novità tecnologica, che ha visto lui e altri protagonisti, ha preceduto il suo viaggio, ed è stato il largo utilizzo di una replica perfetta delle prese e della linea di BoD, per provarne a fondo le sequenze e le sensazioni prima di acquistare il biglietto aereo… Caso analogo per i nostri Elias Iagnemma e Stefano Ghisolfi i quali, presa confindenza con la loro “replica”, sono arrivati giusto qualche giorno fa a Lappnor e hanno fatto i primi giri sulla vera roccia…

Per poi arrivare a Shawn Raboutou, anche lui tornato in Finlandia, che di first ascent da 9A ne vanta già due e che negli ultimi mesi si è messo all’opera non solo su BoD ma anche su Soudain Seul a Fontainebleau e su Return of the Sleepwalker a Red Rock. Proprio a quest’ultima linea, creatura di Daniel Woods, è dedicato il video sopra riportato, che ci mostra Raboutou e Sean Bailey all’opera sul blocco, oltre che su un altro progetto altrettanto duro!

Insomma, tanti climber agguerriti e con buona probabilità di andare a segno, in un mondo del boulder che si arricchisce di tante novità, strumenti, visibilità, ma che così facendo sta un po’ perdendo l’essenzialità, il minimalismo e l’intimismo… che forse forse erano proprio quegli aspetti che lo rendevano così magico e puro.

Albertaccia

Foto di anteprima – Bosi in un tentativo su Burden of Dreams. Screenshot dal video IG.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da William Bosi (@will_bosi)

Condividi: