HOT BOULDER: TENENZA ALLE STELLE! - Up-Climbing

HOT BOULDER: TENENZA ALLE STELLE!

Le salite degli ultimi giorni

Dagli States alle Alpi, una pioggia di salite di alto livello!

Con l’arrivo dei primi freddi sembra che i boulderisti siano ovunque spuntati in tutta la loro forza. Al di là delle realizzazioni più rilevanti a cui abbiamo dedicato le news degli scorsi giorni, sono diverse altre le salite al top, di cui riportiamo qui un breve report.

La prima ci porta in Zillertal a inizio mese, con protagonista il giovane austriaco Stefan Scherz, già autore di salite fino al 9a+ in falesia. Per lui, un boulder da 8C con Sierra Madre, una notevole linea liberata nel 2018 da Florian Schmalzl e che ha poi visto diverse ripetizioni, tra le quali quella del nostro Michael Piccolruaz. Il video e l’annuncio sul profilo IG di Stefan.

A Fionnay troviamo invece il nostro Luca “Bazooka” Rinaldi, che in soli tre tentativi si è aggiudicato l’8B+ di Pied de Biche.

Luca Rinaldi su Pied de Biche. Foto: Instagram

Dal Vallese al Ticino, con Will Bosi che, una volta archiviato Alphane, sta scorrazzando qua e là tra le varie aree della zona. A Brione, ha innanzitutto imitato l’amico Aidan Roberts salendo flash Vecchio Leone, mitico 8B dell’area. Tornato poi a Chironico, ha ripetuto anche Forgotten Gem, 8C, un progetto di lunga data liberato da Kim Marschner e subito diventato una linea molto apprezzata.

Dall’Europa agli States, con un bis di salite ad opera di Michaela Kiersch e Zach Galla. La prima ha salito l’8A/B di Cinderella is Dead a Ogden – Utah mentre Galla ha chiuso Warpath, un 8B/C sull’arenaria dell’Idaho.

Che dire, se questo è il risultato dei primi pochi giorni di freddo, allora nelle prossime settimane ne vedremo delle belle!

Albertaccia

Fonte: Instagram

Condividi: