PRIMA FEMMINILE DI THE DAGGER PER LE NEVE’ - Up-Climbing

PRIMA FEMMINILE DI THE DAGGER PER LE NEVE’

Eccezionale salita a Cresciano per la polivalente francese

Una grande realizzazione femminile (annunciata con quattro mesi di ritardo…) che ha come protagonista Melissa Le Nevé in azione sui massi ticinesi.
A Cresciano
la francese ha infatti realizzato la prima salita femminile di The Dagger, storico blocco liberato da Toni Lamprecht e situato dall’altro lato del masso di Dreamtime. Melissa l’ha in realtà ripetuto il 23 gennaio ma, nell’attesa di capire come gestire il relativo video, i mesi sono passati e l’annuncio è arrivato solo ieri dal suo profilo Instagram.

Giusto per la cronaca questa linea era stata originariamente valutata 8B+ da Lamprecht e poi sgradata a 8B con la scoperta di nuovi metodi. Recentemente qualche ripetitore ha proposto una rivalutazione a 8B+, sebbene ciò sia un po’ in contraddizione con il fatto che The Story of Two Worlds, che ne è l’allungamento in partenza, sia ora da diversi valutata proprio 8B+ rispetto all’originale 8C proposto da Graham, anche qui a causa della scoperta di nuovi metodi e all’utilizzo delle ginocchiere. Nel suo post, Melissa si dice d’accordo per una possibile valutazione di 8B+ di The Dagger, sia per la fisicità che per l’essere morfologico per i più piccoli.

Al di là di questi dettagli numerici che lasciano il tempo che trovano, la salita de Le Nevé è comunque notevolissima. Oltretutto la francese si distingue anche per la sua grande polivalenza: oltre ad aver già raggiunto l’8B+ boulder con la prima femminile di Mécanique Elementaire a Bleau, a lei si deve anche la prima femminile della mitica Action Direct in Frankejura, così come la salita dell’8b+ trad di Le Voyage e spedizioni alpinistiche in giro per il mondo. Un’attività che la rendono sicuramente una delle climber più forti e complete al mondo.

Di seguito il suo post IG con il video della salita.

Albertaccia

Foto di anteprima – Screenshot dal video Instagram

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Melissa Le Nevé (@melissaleneve)

Condividi: