la "Valley" di Albenga - Up-Climbing

la “Valley” di Albenga

di Marco Balda

Sabato 14 Dicembre ero in Val Pennavaire. Un altra volta, l’ennesima dell’anno. Meglio conosciuta come Albenga, la “Valley”, come osano chiamarla, e’ diventata meta ambita per climber Italiani e non.
Non ero solo. Ero circondato da una centinaia di climber che, come me, erano venuti in Valle ad arrampicare e a condividere le proprie emozioni con gli altri. Ero a una festa: quella dell’associazione RocPennavaire, che festeggiava il suo secondo anno. Era stupendo spostarsi tra i settori e vedere gente scalare, gente appesa, gente che rideva e gente che incitava.
Rossella e Dinda, portavoci dell’associazione, hanno condiviso con i climbers l’operato annuale svolto in Valle.
In primis, la manutenzione del Terminal, falesia per eccellenza della valle, dove son stati revisionati tutti i tiri, e chiodati ulteriori 25 itinerari per un totale di 93 tiri. A questi, si aggiunge l’adiacente Granaio, una falesia di 18 tiri appena chiodata. La guidina di entrambi e’ in vendita al Bar Neva di Cisano. 
Sempre nel 2013, l’associazione ha interamente revisionato e esteso l’Erboristeria Alta, e installato nuovi moschettoni di calata all’Emisfero e Reunion. 
Nella seconda meta’ dell’anno, i cantieri si sono spostati più in valle, nella zone di Alto, a 10km da Castelbianco. L’esplorazione della valletta di Alto ha portato alla scoperta e chiodatura di tre falesie estive, Quartiere, Howards e Astronave per oltre cinquanta tiri, e attualmente l’associazione e’ impegnata nella manutenzione di Red Up, una tra le maggiori falesie a canne di alta difficoltà del Nord Italia.
Sabato scorso, l’associazione ha festeggiato questo successo con noi. Lo ha fatto alla sala multimediale della Colletta di Castelbianco, insieme al buffet offerto dai ristoratori della Valle (Da Gin, Casa dei Nonni, Rossociliegia, Scola, Bar Neva di Cisano, Bar Le cascate, Da Ferruccio, A ca’ du Ricci, Mirbea).
La lotteria (per la lista estratti contattate RocPennavaire) sponsorizzata da Monvic, Wild Climb e Cpr Free Sport di Cisano, e la partecipazione di UP Climbing e Versante Sud.
La festa ha visto la presenza anche del talentuoso Roby Benvenuti, che da anni insegue la luce più bella sulle falesie d’Europa e non per immortalarla nelle sue magnifiche foto (vedi anche il sito di Roby).
Oltre ai festeggiamenti, alla focaccia, alla pizza, alla polenta, alle torte e ai numerosi boccali di birra, la festa e’ stata un’occasione per mostrare alla Valle, ai suoi abitanti e alle sue istituzioni, che l’arrampicata e’ in grado di  offrire un turismo alternativo a quello degli ombrelloni, della raccolta degli ulivi e delle piante da frutto.
Tanti i progetti in cantiere per il 2014, quali lo sviluppo del comprensorio di Alto, e la manutenzione di Euskal e Colosseo.

Un grazie di cuore va agli arrampicatori che ogni fine settimana popolano la Valle. Grazie al loro aiuto, RocPennavaire continuerà con energia il suo vibrante operato. 
Non esitare, partecipa al cambiamento, e vieni a trovarci in Valle, o virtualmente su Facebook!
Sito Associazione RocPennavaire
Gruppo Facebook RocPennavaire

Nota informativa: RocPennavaire, associazione senza fini di lucro, promuove lo sviluppo e la diffusione dell’arrampicata sportiva in Valle e dintorni. 
Questo include le attività formative, divulgative e tecniche connesse, comprese lo sviluppo del turismo d’arrampicata, la manutenzione delle falesie esistenti e la chiodatura di nuovi siti. In due anni l’associazione ha portato nuova energia in Valle, e l’ha posta al terzo posto nella lista delle area d’arrampicata più popolari d’Italia. 

Spese sostenute nel 2013:
Spit e catene: 2.700,00 Euro
Resina: 1.000,00 Euro
Ferramenta: 400,00 Euro
Man Trapani: 150,00 Euro
Stampe: 100,00 Euro
Totale: 4.350,00 Euro 
 

Condividi: