EDIMBURGO: TUTTI I RISULTATI - Up-Climbing

EDIMBURGO: TUTTI I RISULTATI

DUE QUARTI POSTI PER L’ITALIA

I risultati della coppa del mondo lead e speed a Edimburgo.

In un momento particolare per la storia del Regno Unito, le prove di coppa del mondo lead e speed sono andate in scena a Edimburgo. L’Italia si è presentata con un folto gruppo di atleti ed ha raccolto due quarti posti nella speed, con Giulia Randi e Gian Luca Zodda, mentre nella lead Claudia Ghisolfi ha conquistato la top ten.

Le sorelle Aleksandra e Natalia Kalucka (POL)  hanno dominato la speed, conquistando rispettivamente l’oro e l’argento. Alle loro spalle Emma Hunt (USA) supera di un soffio Giulia Randi, che si ferma in quarta posizione e centra un risultato importante.  Tredicesima Beatrice Colli, sedicesima Sofia Bellesini, ormai presenze fisse nelle fasi finali delle più importanti competizioni speed internazionali.

Giulia Randi in azione a Edimburgo – Ph IFSC

Samuel Watson (USA) è l’uomo più veloce di questa competizione, seguito da Jinbao Long (CHN) ed Erik Noya Cardona (ESP). Alle loro spalle l’agente del Gruppo Sportivo Fiamme Oro Gian Luca Zodda, che si conferma un assoluto protagonista di questa disciplina. Diciassettesimo Alessandro Cingari, venticinquesimo Marco Rontini, trentunesimo Ludovico Fossali in ripresa dall’ultimo infortunio, trentaseiesimo Alessandro Boulos

Gian Luca Zodda in azione a Edimburgo – Ph IFSC

Ai Mori (JPN) è inarrestabile: seconda vittoria consecutiva. Il top di Janja Garnbret (SLO) non è bastato per l’oro, andato alla giapponese. Alle loro spalle Seo Chaeyun (KOR) conquista il bronzo. Claudia Ghisolfi, forte di un grande lavoro svolto con il Gruppo Sportivo Fiamme Oro, sfiora la finale ed entra sgomitando nelle dieci migliori scalatrici al mondo, unendosi ad un folto gruppo di italiane costituito da Rogora, Colli, Randi, Moroni e Tesio. Insieme a Claudia in semifinale troviamo anche Laura Rogora, che conclude tredicesima e conferma un buon recupero dal recente infortunio. 

Laura Rogora in azione a Edimburgo – Ph IFSC

Jesse Grupper (USA) torna col botto nella lead maschile, conquistando l’oro e dei punti importanti per la classifica overall. In seconda posizione troviamo il golden boy sloveno Luka Potocar (SLO), mentre il giovanissimo Toby Roberts (GBR) agguanta il bronzo, aggiungendo un altro grande traguardo ad un 2022 da urlo. Filip Schenk si conferma capitano della squadra tricolore e conclude tredicesimo dopo una brillante qualifica; in semifinale con lui anche Giovanni Placci, che ultima ventunesimo. Ventinovesimo Marcello Bombardi, trentottesimo Giorgio Tomatis.

Appuntamento tra dodici giorni a Jakarta per l’ultima prova del 2022!

Fonte e cortesia foto IFSC

Alessandro Palma

Condividi: