Flor e Kinder, generazioni da 9a+ - Up-Climbing

Flor e Kinder, generazioni da 9a+

Jonatan Flor e Joe Kinder sui loro 9a+.

Nel 2022, in seguito ad una grandissima impennata dopo gli anni 2000, parecchi climber sono riusciti ad avvicendarsi sui tiri di 9a, rendendo il magico grado “meno magico”. Con i milleseicento e passa 9a di Adam Ondra, i 9a onsight di Megos, i 9a saliti nei weekend dai no-pro, ecc, ci aspetteremmo più persone sui gradi superiori, ma la forbice si chiude di parecchio. Due scalatori che non hanno paura alcuna di andare oltre il novea, sono proprio i due protagonisti della news di oggi.

Jonatan Flor, classe 1996, è uno dei più forti scalatori iberici. Nonostante non sia famoso come un Andrada, il numero di tiri di grado 9 saliti è spaventoso. Nell’ultimo periodo lo spagnolo è particolarmente attivo nella zona di Cuenca e, dedicandosi a Following the leader come main project, si concede delle pause sui tiri più “facili”. Proprio qui ha salito Seta Iberica, un tiro di 9a+ che Jonatan reputa appena più facile del celebre Cordia Maleficarum, salita poco tempo fa.

Separato da una ventina di anni, Joel Kinder è un altro che va a nozze coi tiri oltre il 9a. La sua particolarità è la voglia di cimentarsi con progetti nuovi, il risultato è un numero enorme di FA estreme. Anche le sue ultime gesta si riferiscono ad una FA estrema, una sua creazione chiodata durante la pandemia. Joel ha infatti liberato da poco Mamajama, un tiro che definisce “hard as fuck” (ovvero molto impegnativo) e per il quale propone il grado di 9a+, valutandolo uno dei tiri più difficili saliti nella sua prolifica carriera.

Fonte pagina IG degli atleti

Alessandro Palma

 

Condividi: