KOPER: VINCONO MORI E POTOCAR - Up-Climbing

KOPER: VINCONO MORI E POTOCAR

ARGENTO PER LA GARNBRET 

Nella prova di coppa del mondo lead a Koper trinfano Ai Mori e Luka Potokar.

Grande successo in Slovenia per il terzo appuntamento del circuito di coppa del mondo lead: trionfano Mori e Potocar, Ghisolfi assente e Garnbret d’argento. Il team italiano non trova il giusto guizzo e i migliori atleti si fermano in semifinale. Janja Garnbret e Taisei Homma rimangono i leader provvisori della classifica overall.

Vasto pubblico a Koper – Ph Dimitris Tosidis IFSC

La giovane giapponese Ai Mori (JPN) dimostra che tutto è possibile e interrompe il lungo dominio di Janja Garnbret (SLO), che si ferma tre prese prima e conquista l’argento. Alle loro spalle, conclude il podio Brooke Raboutou (USA), che si conferma in gran forma e c’entra la finale con la connazionale Natalia Grossman (USA), che ultima settima. Quarto posto per Seo Chaeyun (KOR), seguita da Jessica Pilz (AUT) e Mia Krampl (SLO); conclude la finale l’inossidabile Hélène Janicot (FRA). La prima delle italiane è Laura Rogora che,  ancora condizionata dall’infortunio, conclude diciassettesima. Ventisettesima Claudia Ghisolfi, trentesima Camilla Moroni, quarantaquattresima Ilaria Scolaris.

Nella categoria maschile, Luka Potocar (SLO) conquista la folla di casa e agguanta il suo primo oro nel massimo circuito, con una performance uguale allo svizzero Sascha Lehmann (SUI), che conquista l’argento. Yannick Flohé (GER) si conferma uno dei più forti del circuito e conquista il bronzo, seguito da Ao Yarikusa (JPN), Alberto Ginés López (ESP), Taisei Homma (JPN), Yoshiyuki Ogata (JPN) e Satone Yoshida (JPN). Impegnato a Flatanger, Stefano Ghisolfi cede lo scettro di capitano a Marcello Bombardi, primo degli italiani in quattordicesima posizione. Ventitreesimo Filip Schenk, ventiseiesimo Giovanni Placci, trentesimo Michael Piccolruaz.

Fonte IFSC 

Alessandro Palma 

Condividi: