Sardegna News - Up-Climbing

Sardegna News

 
Maurizio Oviglia ci aggiorna sulle novità arrampicatorie della Sardegna e fa sapere che fra pochissimo si potrà avere tra le mani  l’ultima versione di Pietra di Luna l’attraente guida alle scalate dell’isola, un volume imperdibile per trovare la propria via in un universo roccioso tra i più suggestivi d’Europa.
TRE NUOVE FALESIE NEL SUD SARDEGNA
di Maurizio Oviglia
Negli ultimi anni le novità in Sardegna sono state davvero tante, al punto che la nuova edizione della guida di riferimento dell’isola, Pietra di Luna, con uscita prevista fra un mese, conterà ben 600 pagine solo limitandosi ai monotiri.
Tra le novità più ghiotte segnalo un nuovo settore di strapiombi chiodato l’estate scorsa a Ulassai da Giampaolo Mocci e Maurizio Oviglia che ha visto il contributo finanziario del Comune di Ulassai. Il settore, battezzato “Cave of dreams” è praticamente una specie di forra sempre all’ombra, quindi perfetta per l’estate, anzi frequentabile solo in estate ed in autunno.
Le vie (una quindicina) vanno dal 6a+ all’8a, la più difficile delle quali liberata da Luca Giupponi. Le topo di questo settore sono consultabili sul sito www.pietradiluna.com Per accedervi basta raggiungere il settore Canyon e percorrerlo sino ad uscire dalla parte opposta dove, nascosto, sta il canyon nel canyon…
Durante l’inverno invece il sottoscritto si è dedicato alla completa sistemazione della falesia di Villasimius. Il luogo è incantevole, in riva al mare, il granito assomiglia (non sto scherzando!!!) a quello di Cresciano.
La falesia era un po’ abbandonata ma offriva ancora notevoli possibilità di sviluppo, quindi dopo una risistemazione dei vecchi itinerari sono passato ad aprirne di nuovi. Procedendo verso destra le difficoltà aumentano ed i tiri si fanno sempre più interessanti: un semplice restyling si è trasformato quindi nel raddoppio delle vie, trasformando una falesia semi-abbandonata in una falesia alla moda.
Mi ha dato una grossa mano d’aiuto Andrea Mannias, che ha liberato anche la via più dura (Hard Rock, 7c+/8a), e ultimamente Paolo Contini. Da segnalare come chicca il 7c di placca di Braille Trail, liberato da me, che ha addirittura un paio di movimenti senza mani! Per questo la via è stata dedicata a Johnny Dawes!
Ora la falesia conta una trentina di vie ma ancora qualcosa si può fare, magari nel prossimo inverno. Non è escluso tuttavia che si possa arrampicare nei pomeriggi estivi, abbinando arrampicata e tuffi, in un mare giustamente tra i più famosi d’Europa. Le topos saranno pubblicate sulla nuova edizione di Pietra di Luna… ma nel frattempo, se fate le vacanze a Villasimius, andate a darci un’occhiata!
Tra febbraio e aprile è nata però anche una nuova falesia nel comprensorio di Domusnovas, già conosciuto tra i più importanti dell’isola. Si tratta in verità del settore estremo destro della falesia di Chinatown.
Con il contributo dell’agriturismo Perda Niedda (www.agriturismo-perdaniedda.com) che ha finanziato il materiale, sono nati 10 lunghi tiri di 35 m su calcare splendido, attrezzati da Maurizio Oviglia e Cecilia Marchi. Il nuovo settore è stato battezzato Broadway e le difficoltà vanno dal 6a+ al 7b: va in ombra verso le 13, quindi è adatto anche ai pomeriggi estivi.
Le topos sono consultabili sul sito www.pietradiluna.com

Condividi: