World games: che successo! - Up-Climbing

World games: che successo!

Grande successo a Birmingham per i Wolrd Games 2022.

Tornano gli World Games per l’arrampicata! L’edizione 2022 è stata un grande successo e ha visto avvicendarsi i migliori atleti selezionati nei massimi circuiti mondiali nelle tre discipline. Anche qui a Birmingham l’arrampicata si è comfermata uno dei trend del momento, risultando seguita ed apprezzata da un vasto pubblico.

La prima gara andata in onda in questa serie di competizioni è stata la speed, dove i grandi nomi non sono mancati. La statunitense Emma Hunt (USA) ha soddisfatto il pubblico di casa con una grande vittoria, ‘impresa che le è valsa anche il titolo di Atleta del giorno dagli organizzatori dell’evento. L’ex campionessa del mondo giovanile ha battuto nello scontro diretto l’attuale campionessa del mondo, la polacca Natalia Kałucka (POL) con un tempo di 7.24 rispetto all’8.88 della medaglia d’argento. Il bronzo è stato conquistato dalla tedesca Franziska Ritter (AUT) che ha battuto di poco la francese Capucine Viglione (FRA). Veddriq Leonardo (INA) è tornato a vincere e lo ha fatto all’interno di una finale tutta indonesiana contro il compagno di squadra Kiromal Katibin (INA). Gli scalatori indonesiani sono stati raggiunti dall’ucraino Yaroslav Tkach (UKR), medaglia di bronzo, che ha trionfato in uno scontro diretto sul filo del rasoio con il kazako Rishat Khaibullin per soli 0,04 secondi.

Nel boulder, la presenza del Giappone si è fatta sentire a gran voce. Dopo la medaglia d’argento nel 2017, la giapponese Miho Nonaka  (JPN) è passata all’oro. L’erede dell’imperatrice Noguchi ha conquistato il gradino più alto del podio davanti a Katja Debevec (SLO), seconda in classifica, mentre Mao Nakamura (JPN) ha concluso il podio. Anche tra le fila maschili il Paese del Sol Levante ha dato spettacolo, seppur rimanendo senza il metallo più pregiato. Yoshiyuki Ogata, oro nel 2017, si è dovuta accontentare del bronzo, mentre Kokoro Fuji (JPN) e lo scalatore/studente  belga Nicolas Collin (BEL) sono stati i protagonisti della competizione con tutti e quattro i top dei problemi proposti in finale. Spareggiati sul filo dei tentativi, loro è andato a Collin, che conquista il primo successo in un evento così importante. 

Nella lead, il centro Europa ha fatto da padrone. Appena una settimana dopo aver scalato in finale alla Coppa del Mondo IFSC a Chamonix (dove è finita quarta a causa del cronometro), l’austriaca Jessica Pilz è salita con orgoglio sul gradino più alto del podio. Ha preceduto la giapponese Tanii Natsuki (JPN), che ha conquistato l’argento, e la slovena Lana Skusek, che si è aggiudicata il bronzo. Masahiro Higuchi è stato invece uno degli eroi dell’evento Lead maschile, che ha ingaggiato una bella lotta per il primo posto,con Sascha Lehmann (SUI), che ha conquistato poi l’oro. il bronzo è andato al giovanissimo talento francese Mejdi Schalck (FRA).

Fonte e cortesia foto IFSC

Alessandro Palma

Condividi: