MORONI E PICCOLRUAZ CAMPIONI ITALIANI - Up-Climbing

MORONI E PICCOLRUAZ CAMPIONI ITALIANI

I RISULTATI DI FORLÌ

Camilla Moroni e Michael Piccolruaz sono i nuovi campioni italiani nella disciplina boulder per il 2023.

Dopo una stagione fitta di impegni, i migliori interpreti del boulder italiano si sono incontrati a Forlì per il Campionato Italiano. Al termine di round di gara davvero duri, gli atleti sono arrivati ad essere imbrigliati in una classifica perfettamente scremata. A causa dell’imminente campionato del mondo, il livello della gara si è spostato senza alcun dubbio verso l’alto, con dei turni davvero duri che sono stati accusati da tutti gli atleti. Il team di tracciatura capitanato da Stefan Scarperi ha messo alle strette i vari climber, vendendo a caro prezzo ogni eventuale posizione in classifica. 

Camilla Moroni (G. S. Fiamme Oro) ha controllato la gara per tutta la lunghezza, compiendo anche un audace taglio sul problema numero 4 in semifinale. Alle sue spalle Giulia Medici (Sport Promotion) dimostra di aver lavorato duramente a casa e si conquista una meritata medaglia d’argento. Giorgia Tesio (C. S. Esercito) conferma l’arrivo della buona forma in vista degli appuntamenti internazionali con un buon terzo posto ed un dominio assoluto del boulder 3 di semifinale (unico top su 24 atlete, salito flash). Seguono Irina Daziano (InOut), Francesca Matuella (Arco Climbing) e Federica Papetti (Rock Brescia) al rientro dall’infortunio. 

Il podio femminile a Forlì – Ph FASI

Dice Camilla Moroni: “Questa gara è stata intensa sin dal turno di qualifica, più duro rispetto al solito, e con la finale molto impegnativa in quanto pensavo che Giulia (Medici) avesse fatto meno tentativi di me sui primi 3 blocchi e sapevo che per vincere avrei dovuto almeno fare zona sull’ultimo. Quindi ho stretto i denti e ce l’ho messa tutta. Condividere il podio con lei e Giorgia (Tesio) mi motiva molto e saperle li cosi vicine mi ha dato la giusta motivazione per chiudere in testa la gara. Adesso cerco di non farmi travolgere da troppo entusiasmo per questa vittoria, non essendo il mio obiettivo principale. Preferisco rimanere concentrata per i Mondiali di Berna e in questo momento devo cercare di arrivarci al meglio della mia forma mentale e fisica

Michael Piccolruaz a Forlì – Ph FASI

A dieci anni dal suo primo titolo italiano, Michael Piccolruaz (G. S. Fiamme Oro) conquista un altro oro, dimostrando una lucidità ed un’esperienza fuori dal comune. Nonostante il flash prepotente sul primo problema, Filip Schenk (G. S. Fiamme Oro) deve cedere il passo al collega e si ferma in seconda posizione. Pietro Vidi (Arco Climbing) conclude il podio. Seguono Pietro Biagini (Kundalini), Nicolò Sartirana (Climbers Triuggio) ed il giovanissimo Nicolò Sacripanti (Anime Verticali), la vera sorpresa di questa competizione. 

Il podio maschile a Forlì – Ph FASI

Non mi sono sentito in uno stato di forma strepitoso oggi, i blocchi erano talmente duri che alla fine non ho fatto molto, sono stato però furbo sulla placca del blocco 3 conquistando la zona che mi ha dato la vittoria. Ringrazio quel po’ di esperienza in più che magari i ragazzi giovani non hanno, avendo fatto meno gare di me. Basta pensare che io il primo campionato l’ho vinto nel 2013, ormai ben dieci anni fa.” Racconta Piccoluarz, aggiungendo: “Ovviamente sono contentissimo e spero di potermela giocare magari anche nelle prossime gare con un po’ più di top. In generale sono molto contento di vedere una difficoltà di blocchi cosi elevata anche nelle nostre gare nazionali, in modo che possano essere un buon campo di preparazione anche per quelle internazionali, anche se in finale forse erano troppo duri, alcuni quasi irrisolvibili al contrario della semifinale dove erano perfetti e mi hanno permesso di divertirmi molto. Per i miei prossimi impegni vedremo. Purtroppo non sono stato selezionato per i mondiali di Berna quindi mi dedicherò ad altri obiettivi e soprattutto a raccogliere le idee per capire cosa fare nel futuro e partire motivato nella prossima stagione.

Appuntamento con i nostri eroi al mondiale di Berna in pochissimi giorni!

Fonte e cortesia foto FASI

Alessandro Palma 

Condividi: