COPPA ITALIA: ORI A COLLI E BOULOS - Up-Climbing

COPPA ITALIA: ORI A COLLI E BOULOS

TITOLI OVERALL A COLLI E FOSSALI

Beatrice Colli e Alessandro Boulos si aggiudicano gli ori nell’ultima prova di coppa Italia speed 2024, titolo overall a Colli e Fossali.

Si è conclusa a Bologna la coppa Italia speed, massimo circuito nazionale che vede al suo interno ben tre atleti da olimpiade. Il primo, colui che ha scritto la storia classificandosi a Tokyo, è Ludovico Fossali, capace di vincere ancora un’altra coppa Italia. Gli altri due, pronti per Parigi 2024, sono Beatrice Colli e Matteo Zurloni, detentori tra le altre cose degli attuali record italiani. Dopo una stagione da urlo, dove per la prima volta si è visto il famoso 4 in una gara di coppa Italia, il circuito è terminato e l’ultima tappa ha assegnato, oltre ai titoli di vincitore di tappa, anche le “sfere di cristallo” ai vincitori del circuito, che per l’ennesima volta sono stati Beatrice Colli e Ludovico Fossali.

In campo femminile, l’egemonia dell’atleta lombarda Beatrice Colli (G. S. Fiamme Oro) si è fatta sentire; Beatrice ha condotto l’intera gara dettando il ritmo sin dalla prima manche. Alle sue spalle, a completare un binomio di nomi che si avvicendano continuamente, l’altra colonna portante della speed italiana Giulia Randi (C. S. Esercito). Nella finalina, Erica Piscopo (Carchidio Strocchi) ha la meglio su Sara Strocchi (Istrice) e conclude il prestigioso podio. Escono ai quarti Agnese Fiorio (Arco Climbing), Arianna Mortarino (Milanoarrampicata), Chiara Fontana (Equilibrium), Eva Mengoli (OnSight). Il podio della overall vede al primo posto la Colli, seguita da Giulia Randi e da Sara Strocchi.

In campo maschile il veterano Alessandro Boulos (Gruppo Rocciatori Piaz) firma un ottimo 5.38” e si impone sul campione del mondo giovanile Marco Rontini (C. S. Esercito), che ferma il cronometro a 5.77”. Ludovico Fossali (C. S. Esercito) si aggiudica la medaglia di bronzo grazie ad un grande 5.11” e relega Alessandro Giorgianni (Etna Climbing) ai piedi del podio. Escono ai quarti Gian Luca Zodda (G. S. Fiamme Oro), Daniele Balestrazzi (Equilibrium), Ludovico Borghi (Istrice) e Luca Robbiati (Stone Age). Fossali si aggiudica la classifica overall, seguito da Rontini e Zodda.

Fonte FASI

Cortesia foto OutThere Collective per FASI

Alessandro Palma

Condividi: