RED BULL TORNA IN ITALIA CON BEATRICE COLLI - Up-Climbing

RED BULL TORNA IN ITALIA CON BEATRICE COLLI

LA SPRINTER NEL TEAM INTERNAZIONALE

La sprinter Beatrice Colli entra nel team di atleti Red Bull, azienda leader nel mondo degli sport estremi.

Max Verstappen, Sofia Goggia, Marc Marquez… Cos’hanno in comune questi atleti? Sono molto veloci e primeggiano nel loro sport. Queste caratteristiche gli hanno aperto le porte ad una della collaborazioni più esclusive nel mondo dello sport: la RedBull. Il colosso austriaco è nato dalla mente di Chalerm Yoovidhya e dai fondi di Dietrich Mateschitz ed ha creato una nuova categoria di prodotto: la bevanda energetica. Ad onor del vero, a partire dalla fondazione, grazie al naso per il business ed il marketing di Mateschitz, l’azienda ha creato non solo un prodotto, ma un vero e proprio stile di vita.

In breve tempo, la bevanda energetica ha spaziato dagli scaffali dei supermercati alle livree delle più veloci auto e moto sul pianeta. Parallelamente, la RedBull ha iniziato un mondo a sé, caratterizzato da eventi ed iniziative con al centro il culto dell’estremo. Velocità, pericolo, sport ai limiti dell’umano, pane per i denti dei consumatori RedBull. Qualche anno fa, Jenny Lavarda divenne la prima scalatrice italiana a poter contare sull’appoggio del colosso austriaco ed ora, a giugno 2024, la sprinter Beatrice Colli (già in forze al G. S. Fiamme Oro), fa tornare la multinazionale ad interessarsi al panorama verticale italiano

Sebbene molti climber azzurri siano riusciti a intraprendere fruttuose collaborazioni con svariati brand, entrare nel team internazionale di RedBull è un grande passo avanti, non solo per la sprinter ma per l’intero movimento. L’interesse di un brand simile, che supporta non solo economicamente i propri atleti, ma anche con strutture (cliniche, palestre…) e personale di assoluta eccellenza, dimostra che il trend italiano è degno di nota. Beatrice si unisce ad un team che annovera al suo interno nomi come Garnbret, Nonaka, Coxsey. Tutti atleti di prim’ordine, tutti atleti con le ali.

Fonte Beatrice Colli

Cortesia foto OutThere Collective per FASI

Alessandro Palma

Condividi: