ALLENIAMOCI!!! Ep.11

"Stay Psyched!", resta motivato! Neil Grasham consiglia

07 ottobre 2015 Abbiamo incontrato Neil Gresham la prima volta lo scorso anno, in occasione del San Vito Climbing Festival e velocemente l’argomento delle discussioni è diventata la preparazione e la motivazione. Neil è tra i più famosi scalatori e preparatori inglesi nonché uno straordinario climber che ha fatto del deep water la sua specializzazione. Facile, si potrebbe pensare, essere forte quando…si è forti! Ma Neil, come tanti altri, ha dalla sua una cosa importante, la motivazione, più che la forza. Attenzione a non confondere quindi il mezzo col fine! L’arrampicata non è motivazione, è la motivazione ad essere arrampicata. Ciò che è dentro si manifesta in ciò che è fuori. Come fare quindi a mantenere alta la motivazione? Per Gresham è procedere con gli obiettivi (discorso già toccato in parte nel nostro articolo sull’ansia) fin dall’allenamento. “Un allenamento senza obiettivi è come un caffè senza caffeina” dice, quindi se si cerca la carica perché prenderlo?? Tradotto: se si vuole migliorare, perché allenarsi senza avere target?? Ecco quindi 4 semplici consigli generali su come impostare i propri obiettivi: - Obiettivi a lungo termine in falesia vs obiettivi a breve-medio termine in allenamento: se decidete ad esempio di fare il vostro primo 8a (o 7a) nella stagione, non pretendete di farlo dopo poco ma datevi tempo. In palestra invece, date obiettivi crescenti ma raggiungibili in breve, come riuscire a fare 10 tiri di 7a (o 6a) con risposi di soli 10 minuti tra i tentativi. - Variate gli esercizi in palestra: non fissatevi sui soliti metodi che conoscete ma confrontatevi o fatevi seguire da un preparatore. Se vi annoiate sui soliti circuiti, potete variare tra 10 giri da 20 movimenti (riposo 8 minuti) a 6 giri da 40 movimenti (riposo da 12 minuti) oppure ripetere più volte i boulder saltando giù e riposando ad esempio 5’ (molti esercizi li trovate qui). - Variate attività all’aperto: non fissatevi sui soli obiettivi ma cambiate posti dove scalare oppure se andate in un posto che conoscete, chiedetevi se riuscite a fare tutti i tiri di un settore (o quelli che sono alla vostra portata) in un solo giorno oppure se riuscite a fare 10 boulder di un grado che padroneggiate in una sola domenica. - Siate multidisciplinari: se anche siete boulderisti incalliti, non rifiutate una giornata in falesia o a fare una via. L’importanza dello “staccare la testa” era stato già argomento di discussione in un precedente articolo. fonte climbingmasterclass.com   ALLENIAMOCI!!! EP.10 Caffeina ok...ma quanta?   ALLENIAMOCI!!! EP. 9 13 nuovi esercizi, no-noia e no-routine   ALLENIAMOCI!! EP.8 L'alimentazione, intervista al Dott. Bosetti   ALLENIAMOCI!! EP.7 Gli anelli: Esercizi per scalatori ALLENIAMOCI! Ep.6 - 5 veloci domande a Kelios Bonetti Arcuata e flessori, gioie e dolori   ALLENIAMOCI! Ep.5 Problemi legati all'arrampicata   ALLENIAMOCI! Ep.4 Training per l'on-sight, di Neil Gresham   ALLENIAMOCI! Ep.3 Allenamento ed errori, il video di Kelios Bonetti   ALLENIAMOCI! EP.2 Binomio arrampicata-ginnastica artistica   ALLENIAMOCI! Ep.1 Riscaldamento con elastico, di R. Bagnoli        
740x195 climbtokyo

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875