Regolamentazione Monte Bianco, facciamo chiarezza

Approfondimento sulle nuove regole in vigore sulla via normale francese

04 giugno 2019
Facciamo un po’ di chiarezza sulla regolamentazione in vigore da sabato 1 giugno sulla via normale francese al Monte Bianco.

Innanzitutto è importante sottolineare che la regolamentazione, che sarà attiva dal 1 giugno al 29 settembre 2019, riguarda esclusivamente la via normale per l’Aiguille du Goûter. La via normale italiana rimane libera da qualsiasi regolamentazione, come pure la Voie des Trois Monts. Notare però che quest’ultima via subisce rapide trasformazioni a causa dell’evoluzione del ghiacciaio e negli ultimi anni sta diventando progressivamente più difficile (due piccozze spesso necessarie). La Voie des Trois Monts, dal punto di vista tecnico, non è più proponibile come alternativa alla via normale.

Il testo di legge è chiaro: «A partire dal 1 giugno e fino al 29 settembre incluso, i pretendenti all’ascensione del Monte Bianco per la via normale in più giorni (passando per Tête Rousse, l’Aiguille du Goûter e la Cresta delle Bosses) potranno accedere all’itinerario solo se muniti di una prenotazione presso uno dei punti d’appoggio presenti sul percorso: rifugi del Goûter, di Tête Rousse, del Nid d’Aigle».

L’obbligo di prenotazione era già stato istituito l’anno scorso in seguito ai ripetuti abusi e atti d’inciviltà che si erano verificati in alta stagione. Questo sistema sarà ripetuto quest’anno: in seguito alla prenotazione (da fare on line sui siti dei rifugi) sarà rilasciata una ricevuta nominativa da consegnare ai controlli. La prenotazione è possibile anche telefonicamente, nei giorni precedenti quello scelto per l'ascensione, per sfruttare i posti che si liberano all’ultimo momento. I gestori dei rifugi sono tenuti a comunicare alle forze dell’ordine le generalità di chi ha prenotato per permettere i controlli.

La vera e propria novità per la stagione 2019 sarà la limitazione della capacità dell’area campeggio autorizzata di Tête Rousse a soli 50 posti. Quest’area sarà gestita con tende fisse e anche qui sarà necessario prenotare (e pagare) il proprio posto. Il cosiddetto "campo base" non è ancora aperto (terreno completamente innevato). Informazioni e prenotazioni per il campo base sul sito del Refuge de Tête Rousse.

Per evitare l’inevitabile degrado del sito, il campeggio è vietato su tutto il percorso della via normale e i trasgressori saranno puniti severamente. Da quest’anno sarà vietato anche dormire alla Baraque des Rognes che, come l’Abri Vallot, è da considerarsi un riparo di fortuna da lasciare libero per le emergenze.

E per quanto riguarda gli atleti che desiderano realizzare l’ascensione in giornata dal fondovalle? La salita della via normale francese è piuttosto ambita dagli skyrunners meglio equipaggiati e dagli alpinisti che amano la velocità. Niente paura: sarà sufficiente fare una dichiarazione “sul proprio onore” agli eventuali controlli, affermando la propria intenzione di salire in giornata senza appoggiarsi ai rifugi. Per contro, se gli agenti incaricati dei controlli stimano l’alpinista incapace di salire in giornata (progressione lenta, orario tardivo…), si riservano il diritto di fermarlo.

Per concludere: l’ascensione in un giorno è possibile (con adeguato allenamento e rispettando gli orari), l’ascensione in più giorni solamente se in possesso di una regolare prenotazione presso il punto d’appoggio dove si desidera pernottare. L’Abri Vallot e la Baraque des Rognes sono da considerare ripari d’emergenza e saranno soggetti a controlli per evitare abusi.

Fonti: “Arrêté portant conditions temporaires d'accès à l'itinéraire de la voie normale d'ascension du Mont-Blanc pour la saison estivale 2019” (testo di legge); La Chamoniarde.

740x195 climbingym

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875