Tracciata una nuova via d’accesso all’Everest

La squadra di Marc Batard trova un percorso alternativo alla seraccata del Khumbu

24 novembre 2021
La squadra francese di Marc Batard ha tracciato una nuova via d’accesso all’Everest.

Domenica 21 novembre Alan Batard (figlio di Marc) e Yorick Vion, aspirante guida di Courchevel, hanno concluso l’attrezzatura del percorso individuato come un’alternativa più sicura alla seraccata del Khumbu.

Grazie a questo percorso, che si snoda lungo i contrafforti del Nuptse e permette di raggiungere direttamente il classico campo 2 della via normale, è possibile evitare completamente il passaggio per la pericolosa e complicata “Khumbu Ice Fall”. La prima parte della via si svolge su roccia e culmina presso un rilievo quotato 5848 m e battezzato Pic Sundare in ricordo di Sundare Sherpa, l'uomo che ha ispirato il record del 1988 di Marc Batard sull’Everest (22h 29’). A partire dal Pic Sundare l’itinerario segue una cresta nevosa che esce presso la conca del campo 2.

Il successo del progetto di tracciatura di una nuova via d’accesso all’Everest, ideato e sostenuto da Marc Batard, è arrivato proprio alla vigilia del settantesimo compleanno del veterano francese.

MR. Fonti: www.montagnes-magazine.com, social network dell’alpinista.

S21 webbanner ctc 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875