HOT BOULDER: CHUCHI, ZANONE E STRANIK - Up-Climbing

HOT BOULDER: CHUCHI, ZANONE E STRANIK

Un resoconto degli ultimi exploit

Gli Hot Boulder di questa ultima settimana prenatalizia sono tutti europei e ci portano dalla Spagna, al Ticino e infine in Repubblica Ceca.

Partendo dalla prima, è Jesus Munoz Vaquero, detto Chuchi, che si fa risentire a La Pedriza, dopo la ripetizione di El Elegido (8B/C) di tre settimane fa. Questo boulder è co-protagonista anche ora: Chuchi ne ha infatti individuata un’estensione in partenza di tre movimenti, che ha liberato e battezzato El Sith Elegido. La proposta è 8C.

Spostandoci verso est, non poteva mancare una tappa a Sonlerto in Val Bavona, la culla attuale del boulder. Qui, il piemontese Marco Zanone si aggiudica il simbolo della valle, Off the Wagon. Marco l’ha salito nella versione stand originale, ormai grande classico mondiale da 8B+.

Torna infine a farsi sentire anche Martin Stranik, il climber ceco più forte dopo Adam Ondra. Sull’arenaria della Valle dell’Elba Martin realizza un nuovo 8C tra i numerosissimi della sua carriera: si tratta di Poslední Mažoret, il primo boulder del paese di questa difficoltà, liberato da Rosťa Štefánek e rimasto irripetuto finora.

Di seguito, i post IG originali di queste salite.

Albertaccia

Foto di Anteprima – Chuchi su El Sith Elegido. Foto: Instagram

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Martin Stráník (@martin.stranik)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Zanone ✗ℓ (@marcozanone)

Condividi: