9A+ FRANCESI: MERARD E MARCHALAND - Up-Climbing

9A+ FRANCESI: MERARD E MARCHALAND

TANGUY E JULES IN PIENA FORMA

Tanguy Merard e Jules Marchaland riescono sui loro progetti di 9a+: Beyond e Punt X. 

La scuola francese è dalla notte dei tempi una grandissima fornace di talenti incredibili, che hanno saputo esprimere il gesto arrampicatorio ai massimi livelli. Un esempio su tutti, celebre in questo 2023, è il campione del mondo in carica Mickael Mawem, capace di vincere il titolo iridato a più di trent’anni. Due giovani scalatori, in piena forza dei vent’anni, sono Jules Marchaland e Tanguy Merard. I due si dedicano principalmente alla falesia e, nell’ultimo periodo, hanno messo a segno due belle salite nelle falesie francesi.

Partendo da Jules, sempre diviso tra la coppa del mondo lead e l’arrampicata in falesia, dobbiamo parlare di Punt X. Questo famosissimo 9a+ di Gorges du Loup è stato salito poco tempo fa dal sottoscritto Tanguy Merard, che ha diviso numerose sessioni con Jules. Dopo aver visto i suoi eroi provare il tiro mentre era giovane, Jules ha deciso finalmente di metterci le mani su, ingaggiando una battaglia estenuante. Per ben venti volte il talento francese è caduto sugli ultimi due movimenti, che sono decisamente non estremi in confronto al resto della via. Il gioco mentale è stato fondamentale e, alla fine, Jules ha avuto la meglio. 

Spostandoci invece a Pic Saint Loup, ritroviamo il tritatiri Tanguy impegnato su un vero classico della zona: Beyond. Ispirato dalle gesta raccontate nei video di Seb Bouin, Tanguy si è mosso sulla scia di Beyond integral (9b/+) ed ha iniziato a mettere le mani sulla versione meno impegnativa. A causa delle cattive condizioni, il processo di salita si è appena prolungato, ma comunque queste non sono bastate a impedire al talento francese di accaparrarsi la prima ripetizione di questo capolavoro di Bouin. Con questo 9a/+ Tanguy sale a quota sette tiri di 9a or harder nell’ultimo mese, un traguardo davvero impressionante!

Fonte e cortesia foto Jules Marchaland

Alessandro Palma

Condividi: