CAROVILLI, UNA NUOVA FALESIA IN MOLISE - Up-Climbing

CAROVILLI, UNA NUOVA FALESIA IN MOLISE

PIETRO RADASSAO PRESENTE LA SUA ULTIMA FALESIA

Alla scoperta di Carovilli, l’ultima falesia nata in Molise ad opera dell’instancabile Pietro Radassao, con vie dal 5 all’8b+.

L’area molisana è da sempre un punto di riferimento per l’arrampicata nel centro-sud Italia, specialmente nell’ambito falesia. Pareti come quella di colle dell’Orso o della Morgia sono delle vere e proprie chicche che però spesso non vengono considerate quanto dovrebbero. Pietro Radassao, insieme al gruppo di amici della palestra la Morgia, è attivo da anni per promuovere il territorio molisano, liberando tiri che attendono una FA e creando nuove falesie. Da una visione comune è nata Carovilli, una falesia che vanta più di venti tiri con difficoltà comprese tra il quinto e l’8b+.

La falesia di Carovilli (IS) “La Foce”, chiamata in gergo dialettale “Calcara”, mi è stata mostrata da Massimo Martusciello, infaticabile esploratore del territorio nostrano, ma a causa della presenza del torrente e dell’enorme lavoro di pulizia necessario per renderla fruibile, solo a fine 2023 mi sono deciso ad iniziare ad attrezzarla.” racconta Pietro, “Lo scorrere dell’acqua a ridosso della parete, oltre a far crescere la vegetazione rapidamente, trascina con sé grandi quantità di rifiuti di vario genere lasciati brutalmente dall’uomo, per cui la falesia necessita di una pulizia continua. Così, man man che avanzavo con i lavori di pulizia del sentiero e della base, ho iniziato a chiodare i primi tiri partendo da sinistra e procedendo verso destra. Non ho fatto tutto da solo: 3 o 4 vie sono state attrezzate anche da Luigi Baratta.” 

Al momento, i tiri chiodati sono già più di venti e si svolgono su strapiombi più accentuati. Proseguendo nei lavori, verranno attrezzati anche tiri più semplici nelle zone meno aggettanti, vista la grande disponibilità di calcare arrampicabile. Di seguito, un recap delle informazioni utili e dei tiri liberati ad oggi.

Provenendo da Isernia seguire le indicazioni per Carovilli: poco prima di raggiungere il centro abitato, si ci troverà un distributore di carburante sulla sinistra, continuare per 100 metri circa e parcheggiare l’auto subito  dopo la stazione dei Carabinieri, in prossimità di un cassonetto dei rifiuti sul lato sinistro della strada.  Seguire l’evidente e brevissimo sentiero (50 metri) che parte dal parcheggio e che porta in falesia. Avvicinamento: 1 minuto.

La falesia si trova a 850m, a ridosso di un torrente che secca nei periodi estivi o di assenza di pioggia, ma che durante l’inverno o i periodi piovosi costeggia la parte centrale della parete, rendendo alcune vie impraticabili e l’aria molto umida. Inoltre la parte strapiombante tende a restare bagnata durante tutto l’inverno, per cui il periodo ​ migliore è sicuramente quello estivo e delle mezze stagioni. D’estate la roccia resta esposta al sole solo durante la parte centrale della giornata, mentre è all’ombra la mattina e il pomeriggio. La sera nei periodi caldi si segnala la presenza di fastidiose zanzare, per cui si consiglia di munirsi di repellenti. La roccia è un calcare molto compatto, che offre prese di varia tipologia ma sopratutto fessure e buchi, in minima parte anche tacche e buchi svasi. Attenzione: la maggiorparte degli itinerari ha soste ad anello chiuso, per cui è necessario effettuare la manovra su quasi tutti i tiri!

1 Senza nome, 5b

2 Senza nome, 5a

3 Bernabeo, 6b+

4 Orcotico, 7a

5 Mitomane, 7b

6 Jeffrey Dahmer, 8b+?

7 Senza nome ?

8 Senza nome ?

9 Senza nome ?

10 Senza nome ?

11 Senza nome ?

12 L’era del Bronzo L1 ?

13 L’era del Bronzo L2 ?

14 Ultra ego L1, 8b/+

15 Ultra ego L2, ?

16 Ipotensione L1, 8a+/b

17 Ipotensione, ?

18 Psicosi L1, 8b+

19 Psicosi L2, ?

20 Guerra e Pace, 8b

21 Guerra e Pace, ?

22 Baratt Obama, ?

23 Irsutismo,?

24 Noluntas, 8a+

25 Sommo, 8a

26 Goodbye Coll, 7b

27 Senza nome, 7c

Fonte e cortesia foto Pietro Radassao

Alessandro Palma

Condividi: