Club del 9: Gotta e ancora Zanone - Up-Climbing

Club del 9: Gotta e ancora Zanone

Alberto Gotta e Marco Zanone sui loro progetti di grado 9.

Mentre la primavera sembra voler arrivare a tutti i costi sulle rocce italiane, gli scalatori continua ad approfittare delle ottime condizioni invernali per riuscire sui loro progetti. Ma quando le condizioni non ci sono, cosa si può fare? Si possono cercare, come ha fatto Marco Zanone

In quel di Margalef, Marco sta passando le vacanze in ottima compagnia. Dopo una bella serie di tiri estremi, che includono First Ley (9a+) e Estado Critico (9a), oltre ad un 8c al secondo giro, è riuscito in un’altra bella salita. Svegliatosi alle 6.30 per cercare le migliori condizioni possibili, Marco ha salito Wild Publico, un classico 9a della zona.

Discorso diverso per Alberto Gotta, che con un lavoro full time in ufficio deve cercare progetti vicino a casa. Dopo aver salito Anaconda ad Andonno (un 8c con davvero poche ripetizioni) e Grandi Gesti (ex 9a), Alberto ha concluso anche un’altro dei suoi progetti più di lunga data, questa volta in terra ligure. Nella falesia di Castelbianco è riuscito a ripetere Perfect man 2.0, un tiro che vale il grado di 8c+/9a e si attesta come la via più dura nel suo ampio curriculum.

Fonte pagina IG degli atleti

Alessandro Palma

 

Condividi: