GHISOLFI RIPETE ACTION DIRECTE 9A - Up-Climbing

GHISOLFI RIPETE ACTION DIRECTE 9A

TRENTUNESIMA RIPETIZIONE DEL NONO GRADO PER ECCELLENZA 

Stefano Ghisolfi si aggiudica la trentunesima ripetizione di Action Directe, il 9a più iconico al mondo.

Uno degli aspetti migliori di essere uno degli scalatori di punta in tutto il mondo è senza alcun dubbio la capacità di scalare quasi ogni cosa che ti si pari davanti. Per fare un esempio, Stefano Ghisolfi si è recato a Flatanger per intentare Silence, il primo 9c della storia. Sulla via del ritorno a casa, il climber torinese ha fatto tappa in Frankenjura, andando in pellegrinaggio sotto una delle vie più iconiche del mondo. 

Sicuramente ha qualcosa in più, non solo dal punto di vista storico ma anche estetico, su questo masso isolato nel bosco“, così Stefano racconta Action Directe, il primo 9a della storia. Dopo qualche tentativo in passato, Ghisolfi ha impiegato tre giorni per venire a capo di questo iconico tiro, brutale e dallo stile ostico. In appena una manciata di metri, la creatura di Wolfgang Gullich richiede di sprigionare brutalità e dinamismo, capacità chiave per la riuscita sul tiro. 

A partire dal 1991, anno in cui Gullich effettuò la prima salita in libera, più di trenta climber si sono misurati con la difficoltà di questa via riuscendo a venirne a capo. Stefano Ghisolfi incide il suo nome su questa lista, già molto ricca di salitori italiani: Gabriele Moroni, Stefano Carnati e Stefan Scarperi. 

Fonte Stefano Ghisolfi

Cortesia foto Sara Grippo

Alessandro Palma

Condividi: