India, futura El Dorado dell'arrampicata sportiva? - Up-Climbing

India, futura El Dorado dell’arrampicata sportiva?

Dopo qualche anno in cui si è mossa nell’ombra, l’arrampicata in India sta vivendo una fase di grande sviluppo e considerando la vastità del paese, il numero di persone che lo abitano e l’economia che in particolare a partire dai primi del 2000 ha vista una crescita tra le più forti al mondo, non ci sarà da stupirsi se nei prossimi vent’anni sarà uno dei paese più attivi dal punto di vista dello sviluppo del nostro sport.

Non è un caso infatti che anche questo paese sia entrato proprio di recente nel circuito delle agre IFSC col debutto nel 2016 e che proprio lo scorso fine settimana ha visto l’inglese Shauna Coxsey trionfare a Navi Mumbai nella Boulder World Cup.

India, paese di grandi montagne naturalmente ma con un quantitativo di roccia che non si scoprirà mai del tutto. Negli ultimi anni, una zona di particolare interesse è lo stato di Maharashtra che in particolar modo grazie al lavoro e all’impegno dello scalatore indiano Sujay Kawale, supportato da Mike Wilkinson, è stato uno dei principali valorizzatori dell’arrampicata sportiva, grazie anche ad un piano di promozione e sviluppo consistente.

Nel 2013, la fuoriclasse Paige Claassen impegnata nel suo progetto di raccolta fondi, fece tappa a Badami, stato di Karnataka, per salire Ganesh, all’epoca la via sportiva più dure dell’India. La via fu chiodata da Alex Chabot nel 2010 e liberata da Gerome Pouverau, a testimonianza dell’interesse anche da parte degli europei per questo paese anche dal punto di vista dello sport climbing.

Nei primi anni infatti, India ha voluto dire soprattutto boulder con le “spedizioni” di Chris Sharma con Katie Brown e Nate Gold ad Hampi dove di è girato il meraviglioso Pilgrimage nel 2003 ma anche da parte del nostro campione plurititolato Christian Core. Parliamo in ogni caso di luoghi con clima torrido ed umidità a livelli inimmaginabili, tanto che per cercare un minimo di aderenza, sia i buolderisti che i falesisti cercavano la prestazione entro le 8 del mattino al massimo.

Sharanam Ganesha è un video recente di una coppia cileno-tedesca che vive in India visibile come trailer per il momento. Qui come in nessun altro posto è impossibile parlare “solo” di arrampicata slegandola dal contesto generale fatto di genti, paesaggi, colori, ambienti e contraddizioni propria di questa terra che potrebbe offrire possibilità davvero infinite.

Condividi: