Nuova Falesia Loverina, il lago d'Iseo regala un'altra perla - Up-Climbing

Nuova Falesia Loverina, il lago d’Iseo regala un’altra perla

Arriva dalle sponde del Lago d’Iseo una nuova bella proposta per la mezza stagione, forse la più bella per scalare, che farà contenti un po’ tutti. Gradi bassi, gradi alti, poco avvicinamento e buona roccia. Gli ingredienti ci sono tutti e quindi pare che possa essere davvero qualcosa che verrà presa d’assalto.

Vediamo quindi di cosa si tratta. La nuova falesia Loverina, attrezzata dal Gruppo Graffiti Climbers da un’idea di Federico e Mauro, sorge a San Giovanni a Lovere (BG), un bucolico luogo vista nei pressi del lago nelle cui vicinanze sorgono già altre falesie molto belle.

La fascia di roccia interessata è proprio sotto le Corne di S. Giovanni, falesia storica di Lovere. Ci sono 33 tiri con lunghezze che vanno da 15 a 35 metri e con gradi che partono dal 5b e arrivano a probabili 8a, anche se per ora sono stati liberati fino al 7c e mancano ancora 4 o 5 tiri da liberare. I climbers più forti quindi sono vivamente invitati a provarli!

La roccia è calcare che passa dal grigio compatto al rosso a gocce con passaggi anche molto tecnici. Come sempre, essendo una nuova falesia si raccomanda attenzione.

La zona attorno è meravigliosa ed offre tantissime cosa da vedere, dai paesi sul lago agli antichi borghi ed edifici storici e tante attività outdoor. Sabato 8 aprile l’inaugurazione della faelsia, apprifittatene!

ACCESSO
Una volta arrivati a Lovere l’accesso è comodo dalla superstrada e si scollina dal convento dei Frati Cappuccini. C’è un ampio e comodo parcheggio da dove in 10 minuti si sale da un sentiero che passa dal Castelliere di Lovere. Da li si segue l’indicazione palestra di roccia che porta si alle Corne di S. Giovanni che alla Loverina.

ESPOSIZIONE
La parete è rivolta ad est ed è ideale nelle mezze stagioni. Pochissimo sole d’inverno ma nelle giornate più miri (essendo vicino al lago), si combina qualcosa. Calda invece in estate.

LINK UTILI

www.iseolake.info

VALLI BERGAMASCHE, Falesie e vie moderne. Di Yuri Parimbelli, Maurizio Panseri. Ed. VesanteSud

Condividi: