CAMPIONATO ITALIANO PARACLIMB: LE MEDAGLIE - Up-Climbing

CAMPIONATO ITALIANO PARACLIMB: LE MEDAGLIE

I RISULTATI DI REGGIO EMILIA

Reggio Emilia: grande successo per l’edizione 2024 del campionato italiano specialità paraclimb.

Insieme ai migliori sprinter italiani, anche i paraclimber si sono ritrovati a Reggio Emilia per disputare i campionati italiani 2024. L’aria che si è respirata a questa edizione è stata particolarmente carica di ottimismo, grazie alla notizia rilasciata dall’organizzazione di LA28: l’arrampicata è stata proposta come nuova disciplina per le future paralimpiadi. A giorni, più precisamente il 26, il consiglio di amministrazione dell’IPC si riunirà per confermare o confutare la proposta. Nel frattempo, lo staff della Nazionale si è anche occupata di studiare gli atleti presenti per scegliere la rosa che rappresenterà l’Italia nella prossima coppa del mondo di Innsbruck

Nella categoria B1, Nadia Bredice (Arco Climbing) si è aggiudicata un altro oro, seguita da Giulia Bonaiuto (Disabili Roma 2000) e Sabina Moldovan (Disabili Roma 2000). Pietro Orsini (Disabili Roma 2000) si è aggiudicato la categoria maschile; a Giulio Cevenini (Four Climbers) il titolo nella B2. Michele Montrasio (Milanoarrampicata) si è imposto nella B3, seguito da Pietro Serventi (A1 Climbing). Lucia Capovilla (Arco Climbing) non ha lasciato spazio di manovra a Laura Di Mauro (Boulder & co) e si è aggiudicata la vittoria nella categoria AU2; a Daniele Biavaschi (Milanoarrampicata) la categoria maschile.

Tommaso Mazzotti (Vertical) ha sbaragliato la concorrenza nella categoria AL1, imponendosi su Giuseppe Lomagistro (K2 Indoor) e Mirco Bressanelli (Maniro Climbing). Fiamma Cocchi (Stone Monkey) si è aggiudicata il titolo nella AL2 femminile, mentre nella maschile il golden boy David Kammerer (AVS) ha rifilato otto prese al secondo classificato Michele Maggioni (Kundalini) e dieci al terzo Francesco Giudici (Adrenaline). Maria Muratori (PGS Welcome) ha vinto nella categoria RP1, davanti a Irene Formento (Rocodromo) e Sara Ghisleni (A1 Climbing), condividendo il podio con Gian Matteo Robocop Ramini (Arco Climbing) e Matteo Pirani (CUS). Aurora Alberto (Rocodromo) è la nuova campionessa italiana RP2, mentre Alessio Cornamusini (Gruppo Lasco) vince l’ennesimo titolo tricolore. Elisa Martin (Teste di Pietra) brilla nella finale RP3 e si aggiudica l’oro, precedendo Chiara Cavina (Four Climbers); nella medesima categoria Cesare Cunico (X-Fighter) conquista il gradino più alto del podio, seguito da Pietro Azzolini (King Rock) e Simone Tiozzo (Rocodromo).

Occhi puntati su Innsbruck!

Fonte FASI

Cortesia foto OutThere Collective per FASI

Alessandro Palma

Condividi: