COPPA DEL MONDO: MEDICI IN SEMIFINALE! - Up-Climbing

COPPA DEL MONDO: MEDICI IN SEMIFINALE!

ORI A GARNBRET E AMAGASA

Innsbruck: Janja Garnbret (SLO) vince il diciassettesimo oro in coppa del mondo, il team giapponese agguanta il podio maschile.

Dopo la gara riservata alla disciplina paraclimb, dove l’Italia ha fatto sentire la sua presenza a gran voce, Innsbruck sta ospitando anche la coppa del mondo lead e boulder. I migliori specialisti si stanno avvicendando sui percorsi proposti dal team di tracciatori IFSC e lo spettacolo non sta di certo mancando. Molti qualificati per le olimpiadi di Parigi sono intenti ad affilare le lame in vista dei giochi olimpici, mentre chi non rientra nelle rose a cinque cerchi è deciso più che mai ad aggiudicarsi le posizioni migliori. Il team italiano si è presentato con rinnovata freschezza e i risultati sembrano ottimi. In campo femminile, Giulia Medici si assicura un posto in semifinale, mentre nel comparto maschile il campione italiano in carica Nicolò Sartirana conclude nella top trenta ad un passo dal turno più ambito. 

La regina indiscussa dell’arrampicata Janja Garnbret (SLO) si è accomodata per la sua diciassettesima vittoria nel massimo circuito, arrivando ad eguagliare il numero di ori di Sandrine Levet e accorciando la distanza sulle leggende Noguchi e Stohr. Alle sue spalle, la sua compagna di squadra diciassettenne Jennifer Eucharia Buckley (SLO) si aggiudica il primo podio in coppa del mondo con una bella medaglia d’argento. Anastasia Sanders (USA) conclude il podio, seguita da Mao Nakamura (JPN), Jessica Pilz (AUT) e Fanny Gibert (FRA). Giulia Medici si aggiudica uno spot in semifinale e termina la gara in quindicesima posizione, davanti a nomi importanti come Ai Mori (JPN) e Franziska Sterrer (AUT). Giorgia Tesio sfiora la finale e si ferma in ventunesima posizione, dopo una gara praticamente da manuale. Trentacinquesima Francesca Matuella, cinquantunesima Irina Daziano, settantatreesima Federica Papetti.

Il comparto maschile vede due soli azzurri ai blocchi di partenza, Nicolò Sartirana e Pietro Biagini. Il campione italiano in carica dimostra di essere senza ombra di dubbio la miglior chance italiana per il tanto atteso risultato tra le file maschili, concludendo ad un passo dalla semifinale. Pietro Biagini conclude quarantaduesimo del suo gruppo. La gara va interamente al team giapponese, che mette al primo posto Sohta Amagasa (JPN), al secondo Meichi Narasaki (JPN) ed al terzo l’eroe delle folle Sorato Anraku (JPN). Toby Roberts (GBR) conclude ai piedi del podio,  seguito da Elias Arriagada Kruger (GER) e Ritsu Kayotani (JPN).

Occhi puntati sulla lead!

Fonte e cortesia foto IFSC

Alessandro Palma

Condividi: