COPPA ITALIA: ORI A MEDICI E PICCOLRUAZ - Up-Climbing

COPPA ITALIA: ORI A MEDICI E PICCOLRUAZ

I RISULTATI DI FERRARA

Giulia Medici e Michael Piccolruaz si aggiudicano l’oro nella seconda prova di coppa Italia boulder 2023 a Ferrara. 

Dopo l’apertura delle danze a Prato, la coppa Italia boulder 2024 è in pieno svolgimento. I migliori boulderisti italiani, fatta eccezione per coloro che stanno cercando la qualifica olimpica e sono assenti giustificati, si sono trovati alla Deva Wall di Ferrara e si sono avvicendati su tre turni di gara. Le forme della palestra hanno ispirato i tracciatori nel creare boulder dallo stile moderno, dove l’aspetto tecnico e coordinativo ha fatto da padrone. Gli atleti erano spesso obbligati a trovarsi in posizioni precarie e fuori equilibrio, una prerogativa sempre più presente nelle gare internazionali odierne. La vecchia scuola ha messo alle corde le giovani leve e si è aggiudicata gli ori, sia nella classifica maschile che in quella femminile. 

Dopo il secondo posto di Prato, un pelo amaro a causa del cronometro, Giulia Medici (Sport Promotion) si è aggiudicata l’oro con una semi ed una finale da manuale. L’atleta modenese ha gestito al meglio la gara, impartendo lezioni tattiche e mentali a tutta la concorrenza. Sul secondo gradino del podio troviamo Beatrice Colli (G. S. Fiamme Oro), specialista della speed capace di ottenere ottimi risultati nelle altre discipline. Stella Giacani (The Change), nonostante la giovanissima età, conquista la sua prima medaglia in campo senior, alla sua seconda finale in carriera. Seguono Federica Papetti (Roc Brescia), Leonie Hofer (AVS) e Elena Brunetti (Climbing Side). 

In campo maschile il Signore del boulder Michael Piccolruaz (G. S. Fiamme Oro) regala lezioni di arrampicata a tutti i presenti e si aggiudica l’oro nel suo stile preferito: quando intravede la possibilità, colpisce veloce come un cobra. Matteo Baschieri (Just Climb) esegue una gara praticamente perfetta e manca il top sul boulder due, un top che gli costa quella che sarebbe stata la prima vittoria in Coppa Italia. L’argento è comunque il miglior piazzamento fino ad ora e, viste le capacità dimostrate in finale, non mancherà la vittoria. Pietro Biagini (Kundalini) conclude il podio e si issa al comando della classifica generale provvisoria. Seguono Pietro Vidi (Arco Climbing), il giovanissimo Riccardo Vicentini (Lupi Climbing Team) e Michele Bono (Bside).

Appuntamento con la prossima tappa di Coppa Italia alla Vertikale di Bressanone, il 9-10 marzo.

Fonte FASI

Cortesia foto OutThere Collective per FASI

Alessandro Palma 

Condividi: