PARACLIMB: OPEN DAY A VERONA - Up-Climbing

PARACLIMB: OPEN DAY A VERONA

GRANDE SUCCESSO PER LA GIORNATA AL KING ROCK

Si conclude con successo l’open day di arrampicata destinato a persone con disabilità organizzato presso il King Rock di Verona. 

Oltre ad aver ospitato gare di livello nazionale sia senior che juniores, la palestra King Rock di Verona è particolarmente famosa per fare da sfondo a molteplici giornate dedicate al paraclimb. Sulla scia di diversi open day organizzati negli scorsi anni, l’edizione 2023 è stata un grande successo. Venerdì 10 novembre, pochi giorni dopo il climbing day dedicato ai non vedenti a Saluzzo, la palestra veronese ha aperto le porte a numerosi partecipanti, ansiosi di poter vivere in prima persona le emozioni dell’arrampicata e curiosi di scoprire di più sugli eroi di questo incredibile mondo. 

Davanti ad una folta platea, numerosi personaggi di spicco del mondo politico hanno preso la parola, partendo da Cristina Cascone e Davide Battistella (FASI, patrocinante dell’evento) ed arrivando all’intervento del Ministro per la Disabilità e l’inclusione Alessandra Locatelli, passando per rappresentanti di palestre e associazioni. I paraclimber della Nazionale italiana Nadia Bredice, Pietro Azzolini, Lucia Capovilla, Simone Salvagnin, Cesare Cunico, Elisa Martin, Francesco Giudice e Alessandro Vianello hanno condiviso la loro esperienza, per poi passare a dimostrazioni pratiche sotto la guida di Luca Montanari.

Il Presidente FASI Davide Battistella ha commentato: “Siamo molto contenti di aver fornito l’opportunità al Ministro per le Disabilità e all’Assessore alla Sanità della Regione Veneto di capire quello che è il mondo del Paraclimbing, i valori e gli stimoli che questo sport sa trasmettere. La Federazione ha investito e sta investendo tanto in questo settore, che è cresciuto notevolmente. Siamo felici, insieme ai responsabili di King Rock, di aver ospitato il Ministro, che ci ha piacevolmente colpiti cimentandosi in prima persona nell’arrampicata.

La giornata Open Day Paraclimbing per l’inclusione si è rivelata un grande successo ed ha reso tangibili i numerosi benefici che l’arrampicata ha in termini di inclusione e crescita personale. L’apporto dei paraclimber azzurri ha dato un boost motivazionale a tutti i presenti, dimostrando come questa attività sia particolarmente utile per il benessere psicofisico, non solo limitato a persone con disabilità ma includendo tutti gli scalatori sotto un’unica grande passione. 

Fonte e cortesia foto FASI

Alessandro Palma 

Condividi: