CAMPIONATI MONDIALI GIOVANILI DI SKYRUNNING – SKY - Up-Climbing

CAMPIONATI MONDIALI GIOVANILI DI SKYRUNNING – SKY

Report della prova Sky a Bar (Montenegro)

L’ottavo Campionato Mondiale Giovanile di Skyrunning si è chiuso ieri con la prova Sky a Bar, in Montenegro.

Più di 200 atleti provenienti da cinque continenti e 28 Paesi si sono contesi le 75 medaglie in palio oltre ai titoli individuali, combinati e di squadra. Undici Paesi hanno vinto medaglie, tra cui Spagna, Giappone, Regno Unito, Norvegia e Germania in testa al conteggio.

Molti nuovi talenti sono emersi tra i giovani atleti, che hanno gareggiato divisi in quattro categorie a seconda dell’età. Tra questi le giovanissime gemelle giapponesi Yuna e Rina Ogake, di soli 14 anni, vere stelle dello show, che hanno conquistato una manciata di medaglie alla loro prima competizione internazionale. “La salita è stata più dura di quanto mi aspettassi, quindi ho solo cercato di andare avanti. In gara siamo rivali, ma dopo è bello condividere qualche sorriso insieme”, ha commentato Yuna Ogake, che ha vinto la medaglia d’oro nella prova Sky davanti alla sorella Rina, argento. “Il Montenegro è stata una meravigliosa sorpresa con una bellissima vetta a picco sul mare. Ci piace l’ambiente dello skyrunning, il terreno, le rocce e la discesa, molto veloce. Quale sceglieremo? Correre nel cielo!” ha concluso Rina.

Al maschile notevole prestazione del tedesco Lukas Ehrle (cat. Youth C), che ha conquistato tre medaglie d’oro in VERTICAL, SKY e COMBINATA. “La gara è stata pazzesca. Ho dato il massimo, ma non mi aspettavo che fosse così dura!”, ha commentato il giovane atleta.

Tra i giovani italiani che hanno preso parte alla competizione, il report di FISky evidenzia le prestazioni del giovane talento valdostano Marco Magistro (APD Pont-Saint-Martin ASD), oro nella prova vertical di venerdì per la categoria Youth A; l’argento di Alex Rigo (Maddalene Sky Marathon ASD) nella vertical, categoria U23; il doppio bronzo di Cesare Peter Bettoli (Sport Project VCO), terzo sia nella vertical che nella sky per la categoria Youth C.

Da rimarcare l’ottima prestazione dell’unica rappresentante italiana in campo femminile, Elisa Mariani (Altitude Skyrunning Team ASD) che ha ottenuto un buon 12° posto nella sky per la categoria Youth B.

Per la prima volta sede dei Campionati Mondiali Giovanili di Skyrunning 2024, Bar ha offerto un terreno estremamente tecnico, con creste rocciose fino a un’altitudine di 1.594 m e viste spettacolari sul Mare Adriatico e sul lago sottostante. Le temperature calde hanno reso ancora più dura la sfida per i giovani atleti.

L’organizzatore degli eventi, Marko Nikolic, Serbia e Montenegro Skyrunning Association, ha commentato: “È un privilegio avere così tanti paesi partecipanti qui in Montenegro, che ha ospitato anche i Campionati Europei di Skyrunning 2023. Non è mai facile organizzare percorsi così tecnici, ma la sicurezza degli atleti è una priorità e abbiamo ricevuto molti elogi per la bellezza dei dintorni. Ringrazio il comune di Bar per aver ospitato la sede e non vedo l’ora di collaborare nuovamente in futuro!”

I percorsi dei Campionati Mondiali Giovanili di Skyrunning 2024

28 giugno – VERTICAL – 5 km di lunghezza con 1.000 m di dislivello

30 giugno – SKY – 21 km di lunghezza con 1.600 m di dislivello

30 giugno – SKY YOUTH A&B – 12 km di lunghezza con 800 m di dislivello

Risultati SKY

Youth A uomini

Oro – Andreas Lilleskare (NOR) 1h01’39”

Argento – Gerard Lopez (ESP) 1h03’10”

Bronzo – Joan Guiteras (ESP) 1h04’22”

Youth A donne

Oro – Yuna Ogake (JPN) 1h13’30”

Argento – Rina Ogake (JPN) 1h13’44”

Bronzo – Nuria Calzada (ESP) 1h16’19”

Youth B maschile

Oro – Bienne Sagues (ESP) 59’10”

Argento – Isak Drøpping (NOR) 1h02’28”

Bronzo – Bertold Kalasz (HUN) 1h02’55”

Youth B femminile

Oro – Ingeborg Syntnes (NOR) 1h08’50”

Argento – Klara Velepec (SLO) 1h11’20”

Bronzo – Piani Uma (ESP) 1h12’48”

Youth C maschile

Oro – Lukas Ehrle (GER) 2h12’36”

Argento – Lluis Puigvert (ESP) 2h19’17”

Bronzo – Pietro Bettoli (ITA) 2h20’34”

Youth C femminile

Oro – Dalia Alonso (ESP) 2h52’44”

Argento – Alexandra Whitaker (GBR) 2h53’10”

Bronzo – Meija Peterson (SWE) 2h57’26”

U23 maschile

Oro – Edgar Dumas (FRA) 2h13’28”

Argento – Gontzal Murgoitio (ESP) 2h14’46″

Bronzo – Ludovic Fernandez (FRA) 2h17’35”

U23 femminile

Oro – Eva Pannone (GBR) 2h43’53”

Argento – Laia Montoya (ESP) 2h46’44”

Bronzo – Patrycja Stanek (POL) 2h47’09”

Gli eventi sono stati organizzati in collaborazione con l’Associazione Skyrunning Serbia e Montenegro e sono stati supervisionati dagli arbitri ISF. Sono stati effettuati i test antidoping WADA.

Conteggio delle medaglie

Risultati della gara

Sito della gara

Informazioni complete

Team Italia, foto Davide Ferrari

In copertina: Rina Ogake, foto Milos Milenkovic

Condividi: