Livigno Skymarathon & Skytrail 2022 - Up-Climbing

Livigno Skymarathon & Skytrail 2022

Stian Angermund e Fabiola Conti sulla SkyMarathon, Antonio Perez Martinez e Gaia Bertolini nella SkyTrail. Sono loro i vincitori delle due belle gare livignasche disputate nella mattinata di sabato 18 luglio 2022.

Più di 400 atleti da 23 differenti nazioni al via per correre sui sentieri e sulle vette di confine tra Italia e Svizzera. Una bella giornata di sole, grande competenza organizzativa, panorami mozzafiato, alta montagna (la gara principe ha portato gli atleti in vetta a Piz Cassana 3.070 m e Piz da Rin 3.005 m) e una location tra le più spettacolari di tutto l’arco alpino hanno decretato il successo di un evento che piace a grandi campioni e semplici appassionati.

Al maschile favori dei pronostici erano tutti per Stian Angermund, l’alfiere del Team Salomon, due volte vincitore del prestigioso circuito Golden Trail World Series e campione europeo in carica di skyrunning. Da vero fuoriclasse il norvegese ha corso da assoluto protagonista i 34 km con 2700 m D+ della SkyMarathon. Fin dai primi metri Angermund si è portato in fuga il lecchese Luca Del Pero, per poi salutarlo e correre in solitaria gran parte della gara. Per lui finish time di 3h38’22”. «È stata una delle gare più belle che abbia mai corso in vita mia e anche una delle più tecniche» ha dichiarato il norvegese al traguardo. «Tornerò sicuramente».

Sul finale l’altro lecchese Lorenzo Beltrami ha sfruttato le proprie doti da discesista e guadagnato la seconda piazza in 3h50’55”. Terzo posto per Del Pero in 3h52’07”. Completano la top ten di giornata Mattia Gianola, Lukas Gasser, Paolo Ruatti, Samuel Davila, Paolo Bert, Valentino Speziali e Marco Piccin.

Al femminile la rumena Ingrid Mutter e la locale Elisa Desco hanno provato ad attaccare Fabiola Conti sulla prima discesa. Quest’ultima ha però prontamente reagito cambiando passo, guadagnando la testa della corsa e chiudendo con margine sul red carpet livignasco in 4h27’09”. Fabiola ha commentato: «Non avevo mai corso una gara così… è davvero stellare. Gran parte è sopra i 2500 e più volte abbiamo toccato quota 3000. Le creste erano super tecniche e l’arrivo in Livigno da brividi».

Secondo posto per l’austriaca Stephanie Kroell (4h44’27”) e terzo gradino del podio per la sempre competitiva Desco in 4h52’28”.

Atleti di livello anche nella prova SkyTrail, più corta ma tutt’altro che “facile”. Dopo 17 km a dir poco suggestivi con 1000 m di dislivello positivo, il primo a ripresentarsi nel centro di Livigno è stato lo spagnolo Antonio Martinez Perez in 1h23’36”. Sul podio con lui anche Claudio Muller 1h26’06” e Ahmed El Mazoury 1h28’34”.

Dopo il terzo posto 2021, la talentuosa Gaia Bertolini ha messo tutte dietro e vinto la gara in 1h38’15”. Seconda piazza per l’intramontabile Ivana Iozzia 1h38’43”, terzo posto per un’altra giovane da tenere d’occhio: Giulia Pol (1h41’32).

Archiviato il doppio impegno organizzativo di fine giugno gli appuntamenti podistici a Livigno non sono certo terminati. Su un itinerario meno tecnico, ma non per questo meno bello, sabato 23 luglio sarà tempo di Stralivigno. In questo caso mezzofondisti e corridori di montagna in cerca di una “gara veloce” si daranno appuntamento nel Piccolo Tibet per quella che di fatto è una super classica di metà estate.

MR da comunicato stampa.

Condividi: