ADDIO A HILAREE NELSON - Up-Climbing

ADDIO A HILAREE NELSON

La grande scialpinista ed esploratrice perde la vita sul Manaslu

Hilaree Nelson, alpinista e scialpinista di fama mondiale, ha perso la vita sul Manaslu. Il suo corpo è stato ritrovato oggi sul versante meridionale della montagna.

Hilaree aveva raggiunto la cima del Manaslu due giorni fa, lunedì 26 settembre, insieme al compagno Jim Morrisson. Entrambi si erano lanciati nella discesa sci ai piedi, ma Hilaree è stata coinvolta in un incidente poco sotto la vetta. Da allora era dispersa.

Solo oggi i soccorritori, ostacolati dal maltempo, sono riusciti a individuare e a raggiungere la salma della grande atleta. La dinamica dell’incidente resta poco chiara.

Hilaree Nelson, 49 anni, era a capo del team di atleti North Face. Nata a Seattle, è salita sugli sci fin da bambina, ma ha scoperto l’alpinismo più tardi, quando si è trasferita a Chamonix. In seguito si è dedicata soprattutto allo scialpinismo e allo sci ripido, all’esplorazione e all’alta quota.

Nel suo curriculum spicca la prima discesa integrale in sci del Lhotse, realizzata nel 2018 insieme a Jim Morrison, per il canale battezzato Dream Line (700 m, 45-50°).

Sempre insieme a Jim, Hilaree ha effettuato nel 2017 la prima discesa dal Papsura (6451 m), in India, per un pendio a 60°. Questa impresa le è valsa la nomina di Avventuriera dell’anno 2018 da parte del National Geographic.

Tra le discese importanti di Hilaree occorre ricordare anche quelle del Couloir Messner al Denali, del Cho Oyu, del Makalu. È stata inoltre la prima donna a realizzare il concatenamento Everest-Lhotse in 24 ore.

MR

Condividi: