CAMPIONATI MONDIALI GIOVANILI DI SKYRUNNING 2023 - Up-Climbing

CAMPIONATI MONDIALI GIOVANILI DI SKYRUNNING 2023

Spagna, Italia e Giappone in testa. Trentuno Paesi partecipanti da cinque continenti

Si è svolta ieri, 6 agosto la finale dei Campionati Mondiali Giovanili di Skyrunning 2023.

Atleti provenienti da trentuno Paesi si sono dati battaglia per le 75 medaglie in palio sull’Appennino abruzzese al Gran Sasso, L’Aquila.

SpagnaItalia e Giappone guidano la classifica per nazioni, basata sui punti segnati dai primi quattro atleti. Complessivamente, 14 Paesi hanno vinto medaglie: BelgioCileRepubblica CecaGermaniaItaliaGiapponeMongoliaNorvegiaPoloniaSlovacchiaSpagnaSveziaSvizzera e Stati Uniti.

Dopo il VERTICAL di venerdì, domenica è stata la volta della disciplina SKY dove hanno gareggiato 212 atleti. La somma delle due discipline assegna anche il titolo della COMBINATA individuale. La Mongolia, che ha gareggiato per la prima volta in un campionato con un solo atleta, Luvsansharav Natsagdorj, ha portato a casa due medaglie d’oro.

Per il secondo anno consecutivo, atleti di solo 15 anni hanno gareggiato negli eventi, suddivisi in quattro categorie: Youth A (15-16 anni), Youth B (17-18 anni), Youth C (19-20 anni), U23 (21-22-23 anni). Le categorie A e B più giovani corrono su un percorso più breve.

La sedicenne norvegese Ingeborg Syntnes aggiunge le medaglie di questa edizione alla collezione iniziata lo scorso campionato giovanile ad Andorra. “Sono molto felice e grata per questa esperienza. L’anno scorso sono rimasta colpito quando ho vinto tre medaglie, e quest’anno l’ho fatto di nuovo – e sono tutte d’oro. Incredibile!

Dalla Spagna, il diciannovenne Jan Torrella ha preso l’oro per la sua categoria, contribuendo al medagliere del suo paese. “Non avrei mai immaginato di tornare a casa con questa medaglia d’oro. Faccio parte di una squadra così forte con persone come Ïu, Lluis, Arnau, Biel e allenarsi e correre con questi super atleti ti dà molta motivazione in più.

Il bergamasco Gianluca Ghiano23 anni, ha dichiarato: “Tre settimane fa stavo lottando per una medaglia ai Campionati Europei e ho dovuto rinunciare a causa dei crampi. Ora ho vinto tre medaglie qui ai Giovanili. Come cambiano le cose se ci credi! Ho fatto più di quanto mi aspettassi nel VERTICAL e ha dato tutto nello SKY. Sono così felice di queste tre medaglie. Mi sento un vero campione del mondo!

I percorsi dei Campionati Mondiali Youth Skyrunning 2023:

4 agosto – VERTICAL – 3,8 km di lunghezza con 1.033 m di dislivello

6 agosto – SKY – 23 km di lunghezza con 2.226 m di dislivello

6 agosto – SKY YOUTH A & B – 13 km di lunghezza con 1.300 m di dislivello

Vorrei esprimere la mia sincera gratitudine a tutti coloro che sono stati coinvolti nello svolgimento di questo meraviglioso campionato”, ha commentato Dai MatsumotoPresidente della Japan Skyrunning Association, “Voglio rendere onore a tutti i giovani skyrunner che ci hanno fatto toccare il cielo con un dito. I giovani giapponesi sono stati in grado di dare il meglio proprio perché avevano buoni rivali a stimolarli. Il Team Giappone continuerà a dimostrare che lo skyrunning è uno sport globale continuando a porsi nuove sfide. Con lo spirito dello skyrunning in mente, continuiamo a sostenerci a vicenda. Less cloud. More Sky!

Questa settima edizione dei Mondiali Giovanili di Skyrunning ha rappresentato la prima occasione per svolgere una ricerca scientifica sui giovani skyrunner. Lo scopo dello studio è indagare l’idratazione prima della competizione e l’accumulo di lattato nel sangue dopo il VERTICAL. I risultati degli studi saranno pubblicati a novembre.

L’ISF ha patrocinato gli eventi a cui hanno partecipato giudici internazionali. Sono stati effettuati test antidoping WADA.

I risultati dettagliati si trovano sul sito web della gara.

In copertina: la spagnola Nuria Tarragó ha portato a casa tre medaglie tra VK, SKY e COMBINATA. ©ISF.

Fonte: comunicato stampa ISF.

 

Condividi: