Disastro in ultramaratona cinese - Up-Climbing

Disastro in ultramaratona cinese

Disastro in una ultramaratona cinese che si è tenuta ieri, sabato 22 maggio: si contano ventuno vittime.

La gara si è svolta nel sito turistico della Foresta di pietra del Fiume Giallo, nei pressi della città di Baiyin (provincia di Gansu).

172 persone si sono messe alla prova sul percorso di gara lungo circa 100 km e su terreno di montagna.

Intorno alle 13 una forte tempesta con raffiche di vento, grandine, pioggia gelata e repentino abbassamento delle temperature ha colpito improvvisamente l’area proprio quando gran parte degli atleti si trovava presso la sezione più elevata del percorso, tra il km 20 e il km 31.

Quando la gara è stata interrotta numerosi partecipanti erano già dispersi. Sono stati quindi organizzati i soccorsi, coinvolgendo circa un migliaio di operatori.

Le operazioni di ricerca dei dispersi e di soccorso degli atleti in difficoltà sono state rallentate dal maltempo che ha continuato a imperversare e dal freddo intenso. Solo alle 3 di questa mattina 151 partecipanti sono stati messi in sicurezza. Otto di questi sono stati ricoverati in ospedale mentre i restanti ventuno atleti partecipanti alla gara sono deceduti per grave ipotermia.

MR

Condividi: