MONTE ROSA SKYMARATHON - Up-Climbing

MONTE ROSA SKYMARATHON

Nuovo record maschile a squadre per William Boffelli e Tadei Pivk

La Monte Rosa SkyMarathon si è svolta ad Alagna Valsesia (VC) sabato 17 giugno. Una giornata perfetta che ha visto cadere il record maschile con un’incredibile prestazione degli italiani William Boffelli e Tadei Pivk.

Dopo le condizioni difficili dello scorso anno, sabato il sole e il cielo azzurro hanno illuminato lo splendido percorso, ancora abbondantemente innevato, che raggiunge il rifugio più alto d’Europa a 4.554 m. Anche la  gara di sola salita AMA VK2, un doppio Vertical Kilometer® a 3.200 m di altitudine, si è svolta su neve per gli ultimi 700 m.

Atleti provenienti da 28 Paesi hanno preso parte agli eventi. Gareggiando in squadre di due per motivi di sicurezza, 334 atleti sono partiti all’alba dalla piazza di Alagna per risalire fino alla vetta del Monte Rosa e tornare indietro lungo il classico percorso di 35 km e 7.000 m di dislivello tra salita e discesa.

William Boffelli è il primo uomo ad aver vinto quattro volte questa corsa leggendaria con partner diversi. Il suo compagno di squadra di quest’anno è stato il vincitore dell’anno scorso, Tadei Pivk. Insieme hanno battuto il record a squadre maschile chiudendo in 4h29’20”, a dieci minuti dal record precedente stabilito nel 2018 proprio da Boffelli insieme a Franco Collé. Il record individuale maschile di 4h24’ stabilito nel 1994 da Fabio Meraldi resiste.

La squadra maschile vincitrice ha  fermato il cronometro in vetta a 3h06’, stabilendo la salita più veloce di tutti i tempi per la quale verrà assegnato lo Skyrunning 4000 Trophy.

Sul suo poker di vittorie Boffelli ha commentato: “Devo ringraziare i vari partner che ho avuto negli anni perché più della metà del merito è loro. Devo ringraziare anche Franco Collé che doveva correre con Tadei, ma non era in forma e che ci ha consigliato di farla insieme. Oggi Tadei è andato fortissimo e ha continuato a spingere in discesa per cercare di battere il record. Quello di Meraldi è ancora lì, ma abbiamo battuto il precedente!”.

Al secondo posto il duo franco-italiano Aurélien Dunand-Pallaz e Daniel Antonioli. Hanno combattuto con Boffelli-Pivk per la maggior parte della salita: solo cinque minuti li separavano in vetta. Il distacco è aumentato in discesa dopo che Dunand-Pallaz si è lussato una spalla scivolando sulla neve. Per fortuna l’atleta brasiliano Rafael Aquino Leal, chirurgo, è intervenuto e, con un tocco professionale, ha rimesso a posto la spalla permettendo alla squadra franco-italiana di tagliare il traguardo in 4h36’26”, anche in questo caso un tempo inferiore al record precedente.

La gara femminile è andata alle valdostane Elisabetta Negra e Giulia Zanovello, che hanno tagliato il traguardo in 6’42’33”, incredule. La loro ultima Monte Rosa SkyMarathon era durata più di otto ore. “Quest’anno mi sono sentita molto meglio rispetto al passato. Mi sono allenata di più e più duramente e si è visto, ma la spinta più grande è stato l’entusiasmo per il mio recente matrimonio!”.

Al secondo posto le tedesche Anna Michel e Tanja Löwenhagen in 6h56’16”, terze le spagnole Nuria Dominguez e Yolanda Fernandes del Campo.

Giulia Zanovello & Elisabetta Negra. ©Damiano Benedetto Photo

Risultati Monte Rosa SkyMarathon

Uomini

  1. Pivk-Boffelli (ITA) – 4h29’20”
  2. Dunand-Pallaz (FRA) – Antonioli (ITA) – 4h36’26”
  3. Perolini-Thedy (ITA) – 5h21’14”
  4. Tanara-Lorenzi (ITA) – 5h28’08”
  5. Valzer-Vaira (FRA) – 5h31’01”

 

Donne

  1. Negra-Zanovello (ITA) – 6h42’33”
  2. Michel-Löwenhagen (GER) – 6h56’16”
  3. Fernández Del Campo-Domínguez (ESP) – 8h07’59”
  4. Zbijowska-Baszczynska (POL) – 6h38’57”
  5. Joguet-Limouza (FRA) – 6h55’59”
AMA VK2

Pronostici confermati per l’AMA VK2 dove l’ossolano Marcello Ugaziomedaglia d’argento ai Campionati Mondiali di Skyrunning, si è dimostrato ancora una volta l’uomo più veloce sui 9 km di sola salita con 2.000 m di dislivello. Ha battuto il francese Julien Michelon di oltre tre minuti. Il terzo uomo a raggiungere la vetta dei 3.200m è stato l’italiano Mattia Bertoncini.

La gara femminile ha visto l’italiana Corinna Ghirardi finalmente conquistare la vittoria dopo due secondi posti. La favorita della corsa, la francese Iris Pessey, si è dovuta accontentare della seconda piazza. La terza donna è stata la runner locale Sabrina Bendotti.

Sono davvero contenta per questo inaspettato primo posto. Ho spinto molto nel tratto senza neve e continuavo a chiedermi quando Iris mi avrebbe raggiunto, ma sono arrivata a Indren senza vederla. Ero prima!” ha commentato Ghirardi.

Risultati AMA VK2

Uomini

  1. Marcello Ugazio (ITA) – 1h41’34”
  2. Julien Michelon (FRA) – 1h44’46”
  3. Mattia Bertoncini (FRA) – 1h45’32”
  4. Alex Déjanaz (ITA) – 1h47’05”
  5. Filippo Curtoni (ITA) – 1h52’50”

 

Donne

  1. Corinna Ghirardi (ITA) – 2h02’33”
  2. Iris Pessey (FRA) – 2h08’17”
  3. Sabrina Bendotti (ITA) – 2h17’16”
  4. Barbara Sangalli – (ITA) – 2h18’14”
  5. Natalina Neuenschwander (SUI) – 2h27’57”

 

Il Comitato Organizzatore AMA ha celebrato ancora una volta la leggenda con un evento di successo e desidera ringraziare le Guide Alpine, il Soccorso Alpino e tutti i volontari – in montagna e al parterre – insieme agli sponsor: MICOGuidiSCARPANORTECSAIS CompensatiNAMEDSPORTNATURAL BOOMBaglione e i partner istituzionaliRegione PiemonteProvincia di VercelliComuni di Alagna Valsesia e Gressoney la TrinitéMonterosa 2000 SpA e Consorzio Monte Rosa Valsesia.

MR da comunicato stampa. In copertina: William Boffelli, foto Jose Miguel Munoze.

 

 

 

 

Condividi: